Women We Love | Cristina Fontanarosa

Per ritornare a raccontarvi delle donne che amiamo, che ogni giorno vivono, combattono e cercano di tracciare la propria strada senza condizionamenti, abbiamo scelto di chiamare a raccolta una delle nostre amiche: Cristina Fontanarosa.

Cristina è la ragazza che salta nel tempo e nello spazio, puoi ritrovarla in posa da guapa Guantanamera e dopo pochi giorni dinnanzi alla piramide del Louvre come la più navigata delle socialite. Marketing manager per brand di lusso, cintura nera di viaggi, esperta di musica rock: Cristina non ha paura di seguire il proprio istinto, ma anche di tornare indietro e riprendere il filo del discorso con la propria città natale, Napoli.

Le cose da dire sono tante e per questo diamo la parola a lei…

cristina fontanarosa

Cara Cri è da tempo che volevamo raccontare di te sulle pagine di I’m not a groupie. Benvenuta! Sei giovane ma hai già un po’ di vite da raccontare. Negli ultimi anni hai mutato spesso pelle e orizzonti, cambiando lavoro, città, lingua e ambito di interesse. Come riusciresti a sintetizzare tutto questo e quali sono gli elementi essenziali che hai portato con te da ogni posto?

Cara Nunzia, dici bene, mi sembra di aver vissuto tante vite. Come diceva Baudelaire “j’ai plus des souvenirs que si j’avais mille ans” 🙂
Sono quello che storicamente si definisce “ca capa fresca” o più recentemente diremmo “un multipotenziale“.
Saltando da una passione all’altra mi è piaciuto fare tante cose e vivere in tanti posti diversi: Napoli, Milano, Roma, Parigi, Londra, New York e San Francisco sono le città al centro del mio nucleo vivo.
Ho portato sempre con me tanto stupore e positività (anche se qualcuno direbbe di me che sono un tipo cupo), nessuna paura né del cambiamento né di morire di fame e un pizzico di follia autodistruttiva 🙂

La tua evoluzione lavorativa può essere davvero molto inspiring per chi si sente incastrato in un posto di lavoro e non sa come cambiare o ha paura di farlo. Hai dei suggerimenti per chi si sente smarrito o ha semplicemente voglia di novità?

Io credo che il cambiamento a tutti i costi sia un mito della società moderna. Non tutti sono fatti per vivere una vita “movimentata” e capisco, dopo averli biasimati per anni, anche gli amici che ricercano “il posto fisso”. Credo che bisogna conoscersi bene prima di prendere qualsiasi scelta. Un’idea potrebbe essere coltivare una passione a lato del proprio lavoro principale, così da non lasciare tutto senza paracadute.

cristina fontanarosa

Per chi ti segue sul web (a proposito ricordiamo i tuoi canali) sa che sei appassionata di viaggi, dal camping agli hotel extra lusso. Sappiamo che sei un’artigiana capace e che forgi con le tue mani dei monili che vanno a ruba. La musica è il tuo mantra e sei cintura nera di concerti e band musicali. C’è qualcosa che non sappiamo e che invece è essenziale per cogliere il tuo way of life?

Hai riassunto varie parti del mio animo, sicuramente! Non sono troppo socievole, ma ho una grande passione per l’umanità e quando prendo qualcuno sotto la mia ala protettiva cerco di fargli ottenere qualsiasi cosa lui o lei desideri. Forse questo aspetto non traspare dall’esterno e lo sa solo chi mi conosce.

Le non groupie hanno condiviso un manifesto. Non si tratta solo di regole a cui attenersi ma la sintesi del nostro sguardo sul mondo. Un modo per raccontare le donne e crescere insieme. Quali sono le donne – online e offline – che ti hanno aiutato a esprimere quello che sei?

Ho sempre avuto maggiormente amici maschi, forse perché come dice la canzone a me tanto cara (REBEL REBEL) “tua madre non sa se sei una donna o un uomo” .
La sensibilità femminile che accoglie e capisce però è un tratto che ho sempre apprezzato nelle amiche.

Quali sono i progetti che hai in cantiere per il futuro di Cristina? Puoi rivelarci qualche novità? E soprattutto quali concerti rock dobbiamo segnare nella nostra agenda?

Concerti rock ahinoi, per un po’ dovremo farne a meno – pensa quanto è cambiato nella nostra vita da quando ci siamo scritte di questa intervista la prima volta. Per ora mi dedico al lavoro di talent manager in un’agenzia di celebrity management, programmo i viaggi che ho dovuto solo rimandare (Panama, Buenos Aires) e immagino nuove vite.
Chi sa, dopo la fine di questa pandemia magari tutti noi avremo modo di ripensare a ciò che siamo. Non ci daremo più scuse e costruiremo futuri che fino a ora non abbiamo osato neanche immaginare.
Per seguire Cristina Fontanarosa e le sue incredibili avventure l’indirizzo giusto è cristinaontheroad oppure sul suo canale Instagram.

Cristina è perfetta per questo giorno di ripresa, di ripartenza, perché come si comincia a percorrere strade nuove lei lo sa bene ma attenzione non ha mai preteso di insegnarlo a nessuno, e questo secondo noi, è il suo pregio più grande!

Ciao Ciao Cri, qui ti si vuole molto bene <3

About Nunzia Arillo

Sociologa, communications manager e, soprattutto, napoletana. Costantemente impegnata nella lotta tra serio e faceto. Riempie la sua vita - con la stessa intensità - di innovazione, libri e caffè. Non si ferma davanti a niente, nemmeno di fronte all'etichetta "lavare solo a secco". Crede nella reincarnazione e nella prossima vita vorrebbe essere manichino da Bergdorf Goodman. E' sedotta dal lusso, ma conosce la parola "mercatino" in tutte le lingue del mondo. Scrive sempre e ovunque pure su rotoloni asciugatutto (true story), non meravigliatevi di trovare la sua firma su magazine di musica, moda e luxury. Mollerebbe tutto per seguire Ivano Fossati ma la sua unica divinità è Stevie Wonder. La mattina si sveglia con il sorriso ma non dovete parlarle prima del caffè. Adora i numeri dispari, ma le piace ordinare le cose per 10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *