Umbria Jazz 2010 – 3° giorno: In a sentimental Marcus mood

Pare che vada molto di moda interpretare “In a sentimental mood”.
Il classico è perfetto in ogni stagione, in ogni luogo, di fronte a qualsiasi pubblico.
Questo deve aver pensato il MIO Marcus Miller (si, ultimamente sono possessiva, i GRANDI sono tutti miei!) quando questa sera, all’Arena Santa Giuliana, ci ha regalato 6 minuti estremamente romantici, che però non si sono incastonati alla perfezione con la rivisitazione di uno dei miei dischi preferiti, quel “Tutu” di Miles Davis, di cui Miller fu autore, produttore, arrangiatore e polistrumentista.
Sean Jones alla tromba è un fenonemo in continua crescita, consiglio a tutti l’ascolto di due suoi cd, “The search within” e “Eternal journey”, suonati con la bellezza della semplicità e il tocco della purezza.

Mentre scopro che sono sempre più intollerante al pubblico dei grandi spazi, maleducato, puzzolente ed eccessivamente fumatore, prendo anche atto che in un’altra piazza perugina stanno lentamente uccidendo il blues, scaraventando sul palco musicisti fuori luogo e fuori tempo.
Non mi resta che consolarmi ripensando al concerto di questa mattina visto al Teatro Morlacchi: Dado Moroni e Tom Harrell mi hanno, come al solito, trafitta con note sublimi e sincera commozione.
E che ve lo dico a fare, ormai lo sapete.
Sono monotona, ripetitiva e noiosa.
Praticamente perfetta.

About Elena Giorgi

Emiliano-romagnola, ragazzina negli anni ’80, si trasferisce a Milano nel 2008 e diventa un angelo custode di eventi. Lettrice appassionata, modera incontri letterari ed è stata direttore artistico di una rassegna segreta e notturna. Pratica mindfulness, mangia e beve con gusto e adora rilassarsi ascoltando musica jazz. Ogni giorno sceglie di sorridere. È meno cattiva di quello che sembra e vorrebbe morire ascoltando "La Bohéme".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *