Food | The Sign, un viaggio nel tempo per il cocktail perfetto

Abbiamo viaggiato nel tempo per trovare il cocktail perfetto!

C’è gente che gira in lungo e in largo il pianeta per trovare il cocktail adatto ai propri gusti, noi abbiamo fatto di più! Lo sapete siamo due non-groupie piuttosto testarde e avevamo deciso di non accontentarci di intrugli con ombrellini e frutta a caso.

Gira che ti rigira siamo atterrate in un posto davvero particolare: immaginate di shakerare assieme punk, gotico e musica metal con una buona dose di Inghilterra all’epoca della regina Vittoria.

cocktail_perfetto_the sign_imnotagroupie 020

cocktail_perfetto_the sign_imnotagroupie 019

Siamo atterrate al The Sign primo ristorantino e gastropub completamente in stile steampunk: l’ucronica atmosfera della fantascienza vittoriana vi stupirà appena varcata la soglia.

Vi aspettereste di  incontrare Sir Arthur Conan Doyle  appena voltate l’angolo oppure  di trovare  H. G. Wells seduto al tavolo accanto a voi proprio sotto l’illustrazione dedicata a Nikola Tesla.

cocktail_perfetto_the sign_imnotagroupie 015

cocktail_perfetto_the sign_imnotagroupie 024

Ad accoglierci dopo i mostri sacri dell’ottocento, arrivano Marco e Michele, fratelli in affari e anime vibranti del The Sign, si dividono la scena: il primo alla comunicazione e gestione, e l’altro master e commander del bancone bar!

cocktail_perfetto_the sign_imnotagroupie 031

cocktail_perfetto_the sign_imnotagroupie 026

thesign_imnotagroupie3

A questo punto avevamo tantissima sete ma poche idee. Michele è venuto in nostro soccorso, ponendoci delle domande molto mirate e dopo qualche istante di “un po’ di questo e un po’ di quello” con le sue movenze alchemiche ci ha servito il cocktail perfetto. Il più buono che avessimo mai bevuto!

E il menù riserva tante sorprese con una sezione beverage davvero fornita e una bella selezione di gin provenienti da tutto il mondo. Da provare anche le birre artigianali, in bottiglia e alla spina.

thesign_imnotagroupie5

Al The Sign abbiamo anche gustato piatti davvero originali, come il controfiletto impanato col tarallo sugna e pepe o il risotto ai gamberi ai profumi della costiera. Ottimi anche i dolci, tra cui spiccano cheesecake e mousse al cioccolato affumicato.

In cucina sono pronti a tutto e offrono alternative gustose per vegetariani e celiaci.

Tante le iniziative e le serate speciali, noi siamo state alla serata BBQ con Venerando Valastro, mitico outdoor chef e protagonista de “I Re Della Griglia” su Dmax Italia. Difficilmente potremo dimenticare il panino con straccetti di spalla affumicata e salsa segreta ( gnummy! ndr).

cocktail_perfetto_the sign_imnotagroupie 002
Non vi basta l’ispirata ambientazione e il food & wine di livello?  Allora sarete definitivamente conquistati dal tranquillo giardino sul retro del locale, nascosto tra i palazzi e indicato per godersi le serate estive senza agonizzare nella tipica ressa della movida puteolana!

Insomma, sono bastati pochi  sorsi del cocktail perfetto per far sì che The Sign diventasse la tappa fissa delle serate made in Pozzuoli.

E se non vi fidate, fatevi un giro sul drone.

The Sign
Corso Umberto I, 51A
Pozzuoli (Napoli)

markettafree

About Redazione

La redazione delle non-groupie è un luogo scoppiettante, dove le idee si accavallano, bisticciano, prendono forma e si liberano nell'etere. Tante menti diverse, che mettono i propri pensieri a disposizione l'una dell'altra, per creare post che raggiungano altre non-groupie ma anche tutti quei maschi che credono nel non-groupismo come stile di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *