Shopping |Un Fornasetti sul polso

L’ho visto al polso degli ospiti del party del 10° anniversario di Vogue China durante la Settimana della Moda di Milano e ora non faccio che sbavare.

MILAN, ITALY - SEPTEMBER 28:  A general view of Vogue China 10th Anniversary at Palazzo Reale on September 28, 2015 in Milan, Italy.  (Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images for Vogue China)
(Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images for Vogue China)

Stranissimo, perchè non sono solita indossare orologi a causa dei miei piccoli polsi da imperatrice cinese e la mia preferenza per i quadranti da uomo 🙂

Ma veniamo al dunque e sbavate con me!

fornasetti_imnotagroupie_4

Una meraviglia firmata Huawei e Fornasetti!

Uno smartwatch realizzato in special edition che unisce il design esclusivo firmato dall’italiano Barnaba Fornasetti con il famosissimo “Tema e Variazioni” e la tecnologia Huawei in grado di connetterci ovunque, sincronizzando chiamate, email e sms.

Il volto che ammicca dal quadrante è uno dei motivi più famosi del brand ed è stato ispirato dalle fattezze di Lina Cavalieri, cantante lirica del 19° secolo. Un viso che è diventato nel tempo icona di bellezza classica e formale.

Vi confesso che anche se non facesse che indicare l’ora (ma pure se fosse fermo e quindi indicasse l’ora esatta due volte al giorno, come dice il saggio) io lo amerei ugualmente.

Già riesco a visualizzarlo sul mio braccio con quel bel cinturino in verde malachite.
E che dire della scatola? Uno scrigno che riporta un altro dei motivi iconici di Fornasetti, il buco della serratura.

fornasetti_imnotagroupie_2

Il mondo incantato di Fornasetti
Piero Fornasetti, creatore del marchio, è stato definito il “designer dei sogni” grazie a una delle più vaste produzioni di arredi, oggetti e decori del 20° secolo. L’estro e la visione artistica continuano tutt’oggi grazie a Barnaba Fornasetti.

p.s. ho controllato e sarà disponibile anche in Italia! Insomma, fatemi una sorpresa per Natale 🙂

About Nunzia Arillo

Sociologa, communications manager e, soprattutto, napoletana. Costantemente impegnata nella lotta tra serio e faceto. Riempie la sua vita - con la stessa intensità - di innovazione, libri e caffè. Non si ferma davanti a niente, nemmeno di fronte all'etichetta "lavare solo a secco". Crede nella reincarnazione e nella prossima vita vorrebbe essere manichino da Bergdorf Goodman. E' sedotta dal lusso, ma conosce la parola "mercatino" in tutte le lingue del mondo. Scrive sempre e ovunque pure su rotoloni asciugatutto (true story), non meravigliatevi di trovare la sua firma su magazine di musica, moda e luxury. Mollerebbe tutto per seguire Ivano Fossati ma la sua unica divinità è Stevie Wonder. La mattina si sveglia con il sorriso ma non dovete parlarle prima del caffè. Adora i numeri dispari, ma le piace ordinare le cose per 10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *