Shopping | Il nostro caro pigiama

I say “pajamas” you say “pajamas”
Sugar, what’s the problem?
For we know we need each other so
We’d better call the calling off off

Canticchio questa canzone spessissimo. Perché mi piacciono le canzoni leggere che parlano di oggetti quotidiani (es. My favourite things), ma anche perché sono sempre alla ricerca di un pigiama. E vi assicuro che non è il solito trucchetto da blogger a corto di idee e a caccia di markette, tipo “non sapete quanto desideri un fermaporte in ghisa a forma di folletto verde con la barba intrecciata e dipinto a mano da un famosissimo artista finlandese” o robe così. No no, io sono sempre e costantemente alla ricerca di pigiami. Un po’ come chi ha una collezione svariata di smalti e rossetti, io sono perfettamente a conoscenza di questa patologia e me ne frego. Pigiamando beatamente tutto l’anno.

Le idee sono sempre molto chiare ma cerco di farmi stupire ogni tanto da quello che offrono i marchi e le piattaforme online. Il pigiama deve essere leggero, con qualsiasi temperatura. Tanto ci pensa il piumino a fare il resto. Pantalone gamba lunga anche d’estate e rigorosamente di taglio maschile. Per la parte di sopra sono meno integralista e mi faccio contaminare. Questo di partenza, poi ovviamente vado a dormire con le combinazioni più disparate, compresa camicia da uomo senza collo. Ma questa  un’altra storia.

Ecco la selezione dei 5 possibili candidati a essere il mio nuovo caro pigiama che ho scovato online. Prendete e usateli tutti, fate questo gustando un bel tè. Sorry per la citazione ai limite del blasfemo.

1. I WANT IT ALL – Zalando

Spulciando tra le offerte di Zalando, ho trovato questo pigiama intero in cotone con bottoncini e coulisse. Chissà se sta bene anche a quelle oltre la 38…
Punti di forza
: ammettiamolo è carinissimo e poi non si rischia di rimanere con il pancino scoperto
Dettagli: per esperienza, di notte andare a fare pipì diventa un incubo, quindi da abbinare a pannolone sogni d’oro
Colori disponibili: grigio
Prezzo 25 euro

pigiama-zalando-imnotagroupie

2. WITH THE STARS IN YOUR EYES – Victoria’s Secret

Ho una confessione da fare non ho mai comprato nulla da Victoria e i suoi segreti. Però questo Dreamer Flannel Pajama mi intriga molto. Anche se la composizione un po’ meh (poliestere) però potrebbe essere anche una soluzione passeggera. In attesa del prossimo pigiama d’amore.
Punti di forza: il taglio  è quello giusto
Dettagli: le fantasie sono davvero tante e vengono vendute con mascherina abbinata
Colori disponibili: tanti
Prezzo 45,40 euro

pigiama-victoria-imnotagoupie

3. DUE/TRE SFUMATURE DI GRIGIO – Oysho

Che lo so che ne avete le ovaie piene anche voi di tutti quei titoli con 50 sfumature di questo e quello. Però questo pigiama ha quelle due/tre sfumature di grigio che piacciono a me. E poi adoro i pigiami di Oysho.
Punti di forza: una bella vestibilità con ottimo rapporto qualità prezzo
Dettagli: le linee morbide, la camicia con colletto e polsini, il pantalone con le tasche
Colori disponibili: grigio
Prezzo 22,99 euro per il  pantalone + 27, 99 euro per la maglietta

pigiama-oysho-imnotagroupie

4. A TUTTE RIGHE – JCrew

Questo pigiama mi ha conquistata per la sua semplicità. Si vede bene che è l’ottimo candidato per passare notti delicate e pomeriggi sonnacchiosi  in sua compagnia.
Punti di forza: le righe orizzontali così a contrasto regalano un tocco di chic in più
Dettagli: la morbidezza del cotone e la coulisse in vita
Colori disponibili: fondo blu e fondo grigio
Prezzo 97,59 euro

 

pigiama-j-crew-imnotagroupie

5. CAT LADY CHIC – Anthropologie

Possiamo ammetterlo senza remore, Karen Mabon – famosa per le sue stampe eccentriche- ha disegnato il pigiama perfetto per la gattara che è nascosta in ognuna di noi.
Punti di forza: il classico pigiama delle grandi occasioni, tipo visita medica o ricovero per beauty improvement (you know what I mean)
Dettagli: realizzato in seta
Colori disponibili: rosa
Prezzo 175 $

pigiama-anthropologie-imnotagroupie

Il pigiama lo mette chi si ama (cit.) ma chi se la ricordava questa frase?

About Nunzia Arillo

Sociologa, communications manager e, soprattutto, napoletana. Costantemente impegnata nella lotta tra serio e faceto. Riempie la sua vita - con la stessa intensità - di innovazione, libri e caffè. Non si ferma davanti a niente, nemmeno di fronte all'etichetta "lavare solo a secco". Crede nella reincarnazione e nella prossima vita vorrebbe essere manichino da Bergdorf Goodman. E' sedotta dal lusso, ma conosce la parola "mercatino" in tutte le lingue del mondo. Scrive sempre e ovunque pure su rotoloni asciugatutto (true story), non meravigliatevi di trovare la sua firma su magazine di musica, moda e luxury. Mollerebbe tutto per seguire Ivano Fossati ma la sua unica divinità è Stevie Wonder. La mattina si sveglia con il sorriso ma non dovete parlarle prima del caffè. Adora i numeri dispari, ma le piace ordinare le cose per 10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *