Napoli | Reportage dalla città obliqua

Cosa aspettarsi quando due non-groupie, un maschio alpha e wonder dog vanno alla scoperta della città obliqua? Secondo noi ci sarebbe d’aspettarsi di tutto, ma soprattutto tantissime foto! Perchè di bellezza ne abbiamo vista così tanta, che le parole da sole non possono bastare.

In una mattina di aprile, in cui la primavera ancora non ne voleva sapere di farsi vedere, abbiamo assaporato Napoli in discesa. Come? Attraversandola dal Petraio al Corso Vittorio Emanuele, percorrendo una delle più famose pedamentine, quella che collega la collina con il quartiere Chiaja.
La nostra passeggiata è stata organizzata dall’associazione Trentaremi, che progetta visite della città inusuali e non prettamente turistiche.
Un bellissimo modo per scoprire e riscoprire Napoli!

napoli_citta_obliqua_imnotagroupie_07

napoli_citta_obliqua_imnotagroupie_11

napoli_citta_obliqua_imnotagroupie_16

Un borgo quasi invisibile, quello del Petraio, perchè si sviluppa in modo obliquo e si nasconde agli occhi distratti e a chi vive perennemente in automobile.
Il Petraio deve il nome alla sua natura pietrosa e irta, per questo è un percorso fatto per gambe allenate, occhi aperti e bocche chiuse.

napoli_citta_obliqua_imnotagroupie_01

napoli_citta_obliqua_imnotagroupie_21

Dall’alto della discesa del Petraio  (o salita, dipende dai punti di vista) si può ammirare uno dei panorami più belli di Napoli. Attraverso il percorso pedonale si incontrano rampe, paesaggi mozzafiato, case artistiche, abitazioni incredibili e orti nascosti, compreso il delizioso b&b La Thuya incastonato nel roccione, dalle vedute indimenticabili.
Il tutto sospeso nell’atmosfera di cinquecento anni fa, tempo in cui questa pedamentina era il solo collegamento tra la zona agricola “il vomero” e il quartiere di Chiaia.

napoli_citta_obliqua_imnotagroupie_17

napoli_citta_obliqua_imnotagroupie_10

napoli_citta_obliqua_imnotagroupie_04

napoli_citta_obliqua_imnotagroupie_09

Per queste vie scoscese siamo arrivati fino alla strada che più di tutte raccoglie le testimonianze del Liberty Napoletano: via Palizzi. Vi sorgono deliziose ville e meravigliosi palazzi in cui l’architettura liberty ha dato pieno sfogo ai suoi tratti più caratteristici: decorazioni in ferro battuto e vetro, torri e pilastri adornati da stucchi e motivi floreali.

napoli_citta_obliqua_imnotagroupie_23

napoli_citta_obliqua_imnotagroupie_19

napoli_citta_obliqua_imnotagroupie_18

Lungo il cammino tesori nascosti  hanno calamitato il nostro sguardo.
Piccoli dettagli come un albero fruttato nascosto in un rosone, una minuscola meridiana in pietra e una piccola edicola votiva incastonata tra rocce e arbusti.

napoli_citta_obliqua_imnotagroupie_02

napoli_citta_obliqua_imnotagroupie_13

napoli_citta_obliqua_imnotagroupie_14

Che siate napoletani o turisti in visita, dedicate un paio d’ore a una passeggiata obliqua nel cuore del Petraio.
Una delle mille sfaccettature di Napoli e certamente tra quelle da non dimenticare mai.

markettafree

About Elena e Nunzia

Abbiamo due teste, due cuori, due personalità. Ma spesso (quasi sempre) vediamo il mondo dalla stessa angolazione. Elena Giorgi e Nunzia Arillo: we're not groupies!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *