Musical | American Idiot, a teatro con le musiche dei Green Day

Era il 2004 e – nonostante avessi già 30 anni, un lavoro a tempo indeterminato e un tran tran quotidiano da brava cittadina che paga le tasse – mi sentivo irriverente e bastian contraria come i Green Day in “American Idiot”, un brano che vomita rabbia sull’eccessivo potere dei media. Un testo tutt’oggi attuale, soprattutto ora che il Presidente Trump ha preso il potere e noi siamo ancora tutti qui, a domandarci come sia successo.

Per questo, quando il Teatro della Luna mi ha invitata alla prima del musical omonimo del disco della band americana, non ho saputo dire di no. Con il timore che vedere sul palco degli attori mettere in scena un pezzetto del mio amato passato musicale, potesse farmi andare di traverso i bei ricordi.

Invece, “Green Day’s American Idiot” s’è rivelato una piacevole sorpresa.
La storia dei tre giovani amici ribelli, Johnny, Will e Tunny, che dall’apatica provincia americana sognano di partire verso la città, è un’intensa avventura colorata e rockeggiante, che in 95 minuti concentra buona parte dell’essenza della vita.
Chi siamo? Cosa vogliamo? Come possiamo liberarci dal senso di omologazione verso il basso che la società contemporanea c’impone?

Per mettere in scena il disagio giovanile di questa generazione di bastian contrari, sono stati selezionati 21 attori/cantanti/ballerini tra ben 700 candidati.
Johnny – alter ego di Billie Joe Armstrong, leader dei Green Day – è interpretato da Ivan Iannacci, già visto a XFactor 2014. Gli amici di Johnny sono Will (Luca Gaudiano) e Tunny (Renato Crudo); insieme il trio ci trascina fino al punto di rottura con un mondo che va loro stretto, perchè fagocitato dal vuoto generato dai media. Ragazzi che vorrebbero non lasciarsi scalfire e che invece  saranno divorati anch’essi dalla vita.
Johnny, arrivato in città, incontrerà St.Jimmy, interpretato da Mario Ortiz, un alter ego seducente e pericoloso che lo avvicina alla lussuria e all’immoralità, Tunny partirà per la guerra (sono gli anni dell’Afghanistan e dell’Iraq), Will resterà a casa, insofferente e insoddisfatto, per affrontare la responsabilità d’essere diventato padre.

Accanto ai ragazzi spiccano per bravura e intensità d’interpretazione le tre protagoniste:  Natascia Fonzetti è Whatsername, la ragazza di cui si innamora Johnny, Angela Pascucci è Heather, fidanzata di Will, e Giulia Dascoli è Extraordinary Girl, l’infermiera che cura Tunny.

American Idiot al Teatro della Luna

In “Green Day’s American Idiot” si ascoltano – cantate dal vivo e con una band di quattro elementi sul palco (in primis chitarrista e batterista da applaudire più e più volte) – tredici canzoni dell’album “American Idiot”, con alcuni brani dall’album “21st Century Breakdown” del 2009 e una canzone d’amore inedita.

Il musical scritto da Billie Joe Armstrong, ha la regia di Marco Iacomelli, ed è una una co-produzione STM – Scuola del Teatro Musicale, Fondazione Teatro Coccia e Reverse Agency, con il sostegno di Fondazione CRT.
Le coreografie sono di Michael Cothren Peña, coreografo per la Grande Apertura di Shangai Disney e coreografo associato nel 2014 per la cerimonia di apertura delle Olimpiadi Invernali di Sochi.

DA VEDERE PERCHÈ
  • i giovani talenti sul palco meritano un’occasione
  • se avete tra i 35 e i 40 anni, ai tempi di American Idiot eravate esattamente con Johnny, Will e Tunny
  • la musica vi farà venir voglia di saltare sulla poltrona
DI COSA SI PUÒ FARE A MENO
  • dei fari puntati sul pubblico durante “Wake me up when September ends”, un fastidio che diventa sofferenza
  • del volume eccessivo della musica in alcuni momenti, che distorce tutto e rende difficile capire i testi delle canzoni

“Green Day’s American Idiot” resterà in scena al Teatro della Luna fino al 12 febbraio. Avete tutto il tempo per andare a vederlo.

TEATRO DELLA LUNA
Via G. di Vittorio, 6 – 20090 Assago (MI)
M2 linea verde – fermata Milanofiori Forum
Tel. 02.48857516

www.teatrodellaluna.com

PROGRAMMAZIONE
fino al 12 febbraio
Giovedì e venerdì ore 21
Sabato ore 15.30 e ore 21
Domenica ore 15.30

PREZZI
Poltronissima BLU € 59,00
Poltronissima € 49,00
Prima Poltrona € 39,00
Seconda Poltrona € 29,00
Terza Poltrona € 19,00

markettalight

About Elena Giorgi

Emiliano-romagnola, ragazzina negli anni ’80, si trasferisce a Milano nel 2008 e diventa un angelo custode di eventi. Lettrice appassionata, modera incontri letterari ed è stata direttore artistico di una rassegna segreta e notturna. Pratica mindfulness, mangia e beve con gusto e adora rilassarsi ascoltando musica jazz. Ogni giorno sceglie di sorridere. È meno cattiva di quello che sembra e vorrebbe morire ascoltando "La Bohéme".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *