Musica | la playlist di giugno

Ho sentito dire che d’estate gli ormoni si risveglino e aumenti la voglia di sedurre e strusciarsi sul proprio oggetto del desiderio.

I miei ormoni sono attivi tutto l’anno, quindi nessun cambio di stagione può influire e renderli ancora più hot, ma è anche vero che d’estate – complici il caldo, il sudore, la leggerezza delle vesti – anche io mi sento più ben disposta a vivere situazioni ad alto tasso di sensualità.

Allora, per celebrare il risveglio dei sensi e la voglia di fare l’amore, la playlist di giugno è interamente dedicata ai dischi che mi hanno sempre fatta sentire ultrasexy.

Voglio partire con il brano più sensuale di tutti, quello che mi fa venire la pelle d’oca ogni volta che lo ascolto e che mi fa immaginare (ricordare) momenti ad alto tasso erotico.
E’ “The Joint” di The RH Factor, collettivo capeggiato dal trombettista Roy Hargrove.

La mia copia di “The way I feel”, primo e unico disco del canadese Remy Shand, è ormai consumata.
L’ho ascoltata nelle situazioni più piccanti (e meno raccontabili) e su “Burnin’ Bridges” ci sono stati baci lussuriosi, impossibili da dimenticare.

La temperatura sale con “I want you” dell’indimenticato Marvin Gaye.
Noterete un mio attaccamento ai dischi della Motown, che ha prodotto le più sensuali voci black di tutti i tempi.
Soul e R’n’B sono da sempre in cima alle mie preferenze quando si tratta di trovare la musica adatta per fare l’amore.

Andando oltre la black music, in questa playlist non può mancare il tango dei Gotan Project, carnale, ricercato, pregno di ombre in cui perdersi.
“Lunatico” del 2006 ha accompagnato buona parte dei miei pensieri sporchi

I Massive Attack di “Blue Line” sono stati la mia colonna sonora in anni in cui non avevo nulla da invidiare alla giovane schiava O, protagonista del romanzo erotico Histoire d’O.

Se l’erotismo torbido e crudo diventa amore passionale e totalizzante, l’ultimo disco di  Anjani  è ciò che serve per accompagnarlo nel migliore dei modi.

Che questa playlist possa accompagnarvi nelle future notti al chiaro di luna, tra le braccia di un amante che vi tolga il fiato.
Il sesso è bello e se fatto con amore diventa arte sublime.
Buon ascolto.

About Elena Giorgi

Emiliano-romagnola, ragazzina negli anni ’80, si trasferisce a Milano nel 2008 e diventa un angelo custode di eventi. Lettrice appassionata, modera incontri letterari ed è stata direttore artistico di una rassegna segreta e notturna. Ha fondato www.lalettricegeniale.it per dedicarsi con slancio e perseveranza ai libri e alla lettura. Pratica mindfulness, mangia e beve con gusto e adora rilassarsi ascoltando musica jazz. Ogni giorno sceglie di sorridere. È meno cattiva di quello che sembra e vorrebbe morire ascoltando "La Bohéme".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *