Musica | Gli ascolti di novembre

Novembre è quasi finito e ci ha regalato qualche altra chicca per rendere la nostra playlist sempre più varia. Ritorna la rubrica sugli ascolti delle non-groupies in cui vi raccontiamo cosa suona sui nostri device e nelle nostre orecchie!

LEONARD COHEN

leonard-cohen-you-want-it-darker ascolti novembre

You want it darker  è il disco di addio di Leonard Cohen, che a pochi giorni dall’uscita del suo 14°esimo album ci ha lasciati.  Il risultato  è un disco che ruota intorno alla voce magica e intensa di Cohen e i temi sono quelli che più lo hanno appassionato. L’amore, la vita, la morte, raccontate con le sonorità  che lo hanno contraddistinto negli anni: organi, archi, chitarre. Pezzi che si susseguono come perle di una collana preziosa. Capolavoro.

BRUNO MARS

bruno-mars-24k-magic

Un album che vi farà ballare e sorridere senza freni. Un ritorno alle note più spensierate degli anni novanta che furono. E forse proprio per questa capacità di Bruno Mars di strizzare l’occhio allo stile di Michael Jackson, Stevie Wonder ed Elton John che ce lo fa amare tanto.  24k Magic è il disco-funk per eccellenza con 9 canzoni che sicuramente sentiremo una per una nei mesi che verranno. Qualcuno potrebbe dire che non  l’album che ci aspettavamo e che Bruno Mars dovrebbe regalarci il disco statement che lo consacri definitivamente. Io dico chissenefrega e godiamoci lo spettacolo.

THE WEEKND

the-weeknd-starboy-ascolti-novembre

Starboy è il nuovo album del canadese The Weeknd , nonché primo dei singoli con un bel featuring con il duo francese Daft Punk. Primo tra le tante collaborazioni del disco, come quella con Lana Del Rey, Kendrick Lamar e Future. Sicuramente un disco più pop rispetto agli esordi r’n’b e certamente una crescita musicale per Abel Tesfaye. 18 brani tutti di altissima qualità con delle eccellenze come Sidewalks, Starboy e Feel it coming. Un disco che è uscito da pochi giorni ma che ci ha già conquistate.

E voi cosa avete ascoltato questo mese? Cosa vi ha emozionato? Aspettiamo i vostri ascolti e commenti qui sotto o sulla nostra pagina facebook.

About Nunzia Arillo

Sociologa, communications manager e, soprattutto, napoletana. Costantemente impegnata nella lotta tra serio e faceto. Riempie la sua vita - con la stessa intensità - di innovazione, libri e caffè. Non si ferma davanti a niente, nemmeno di fronte all'etichetta "lavare solo a secco". Crede nella reincarnazione e nella prossima vita vorrebbe essere manichino da Bergdorf Goodman. E' sedotta dal lusso, ma conosce la parola "mercatino" in tutte le lingue del mondo. Scrive sempre e ovunque pure su rotoloni asciugatutto (true story), non meravigliatevi di trovare la sua firma su magazine di musica, moda e luxury. Mollerebbe tutto per seguire Ivano Fossati ma la sua unica divinità è Stevie Wonder. La mattina si sveglia con il sorriso ma non dovete parlarle prima del caffè. Adora i numeri dispari, ma le piace ordinare le cose per 10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *