Motori | A grande richiesta, altre cinque coppie uomo-auto

Si sa, il gossip tira e le coppie sono sempre in prima pagina. Non pensavamo che questo potesse succedere anche alle coppie di fatto uomo-auto e invece le prime 5 hanno scatenato rumors e le potete leggere qui.

coppia_uomo_auto_imnotagroupie
Coppie di fatto uomo-auto molto bene assortite!

Abbiamo avuto suggerimenti interessanti che cercherò di tradurre in coppie reali, quindi eccole:

  1. il cittadino con la Smart: quando lo vedi parcheggiare sui navigli, dove faresti fatica anche solo a passare a piedi, di traverso e trattenendo il respiro, l’invidia ti coglie. Ma poi lo rincontri in tangenziale, che corre come un pazzo verso l’autostrada, perchè lui abita a 80 km da Milano, immaginando il rumore d’aspirapolvere all’interno dell’abitacolo e quell’invidia si trasforma in tenerezza. Poveretto. Ovviamente è sempre in giacca e cravatta, completo grigio scuro anche ad Agosto. La tristezza.
  2. Il rumeno con il macchinone nero: anche in questo caso, come per lo svizzero, non si tratta di razzismo ma di pesante passione internazionale condivisa per lucine blu, vetri oscurati, più alettone e scarichi potenziati. Il punto è che se avessi una macchina così io, sarei già stata arrestata. Lui può ed io un po’ lo odio per questo. Outfit nero lucido, comprese le scarpe a punta.
  3. Uomo con la Mini: su questa coppia non mi dilungo e non ho una descrizione. Un uomo non compra una Mini. Punto.
  4. Il nostalgico con la Giulietta: è la versione moderna dell’umarell con la Bianchina. Spolvera la sua Alfa Romeo ogni mattina, la parcheggia nel box appena rientra dal lavoro, la lava ogni sabato. In più ha usato gli adesivi ufficiali della casa perchè aveva un piccolissimo puntino sul paraurti posteriore. Si narra che usi altri mezzi quando piove e che si dia malato quando il meteo minaccia grandine. Outfit: un jeans e na’ maglietta, quella che capita, niente gli interessa come la sua macchina.
  5. Il mio preferito: è il top di gamma per me, è l’uomo che ha smesso di comprare l’auto come status, che ha una consapevolezza tale per cui acquista solo ciò che effettivamente gli serve e si può permettere. Niente più da mostrare, niente più da impersonare. In tutto questo ha anche imparato a vestirsi e quindi le donne quando lo vedono, non notano nemmeno cosa guida perché lui splende di semplice eleganza. Tutto in lui dice sono io e semmai la prossima macchina la puoi scegliere tu! Ah, la perfezione!
La semplice eleganza uomo-auto (Photo credit | Just Jared)

About Agnese Scarito

Mamma di gemelli, digital pre-Social, sostenitrice del tacco 12 ma proprietaria di Birkenstock. Leggo, ascolto, scrivo e lavoro in ordine sparso. Ho fissazioni anziane come Mina, Cesare Pavese e le auto. Amo i cambi Steptronic ma la mia macchina preferita è una Giulietta del '59. Mi appassiono di quasi tutto, se chi me lo racconta ha passione. Quindi scrivo per passione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *