Libri | Il premio Il Mio Libro

Come ogni novembre che si rispetti, torna il Premio Il Mio Libro!
Il 6 novembre alle 18.30 andrà in scena la sesta edizione del premio letterario ideato da Cristina Di Canio – libraia, influencer letteraria e ormai anche scrittrice – che porta in finale i dieci libri più venduti nella sua piccola scatola lilla di via Sannio 18 a Milano.

Vi sembrerà poca cosa un premio organizzato da una libreria, ma dovreste tenere sempre a mente che probabilmente è uno dei pochi in Italia ad avere una particolarità fondamentale: QUI IL VINCITORE LO SCELGONO I LETTORI.

Come funzionano le votazioni?

Nella scatola lilla i lettori si fidano molto dei consigli di Cristina e di Silvia (la ormai famosissima Libraia2). Si affidano alla loro competenza per scegliere i libri da acquistare e da cui farsi accompagnare in ogni momento libero.
Ecco allora che a ottobre Cristina estrapola i dati dal suo terminale e scopre chi saranno i dieci finalisti del Premio.
Dieci libri italiani, i più venduti in 12 mesi tra le mura de Il Mio Libro.

Annunciati i finalisti, i lettori che frequentano la libreria possono andare a votare inserendo la loro preferenza nella magica urna da cui uscirà il vincitore.
Ho visto gente disperarsi per non riuscire a passare in scatola a votare il proprio libro preferito.
Ho letto di persone che avrebbero voluto esprimere il voto online, dimenticandosi che il bello di quei 30 mq in via Sannio è proprio l’essere presente, circondati da centinaia di volumi, magari con un bicchiere di vino in mano e le due libraie che fanno a gara per farti sentire a casa.
Per questo si vota solo di persona. Alla scatola lilla i lettori sono assolutamente attivi e partecipi!

Chi sono i dieci finalisti?

Federico Baccomo con Woody
Donato Carrisi con La ragazza nella nebbia
Vincenzo Costantino con Nati per lasciar perdere
Erri De Luca con La natura esposta
Tito Faraci con La vita in generale
Nicolò Gianelli con Vangelo yankee
Simona Lo Iacono con Le streghe di Lanzavacche
Raul Montanari con Il regno degli amici
Chiara Moscardelli con Quando meno te lo aspetti
Michela Murgia con Chirù

Di alcuni vi ho già parlato qui sul blog. Un paio li ho presentati personalmente in libreria.
Mi faccio pat pat sulla spalla, mentre m’illudo d’avervi un po’ condizionati nelle vostre scelte.

Premio Il Mio Libro

Cosa c’entrano le non-groupies con il Premio?

Anche quest’anno sarò sul palco, con la mia socia Eva Massari, per presentare con tanta tanta ironia (leggete: follia) le due ore che ci porteranno a scoprire il vincitore di questa edizione.
Lo scorso anno abbiamo premiato Sebastiano Mauri con il suo pamphlet Il giorno più felice della mia vita, e ci siamo divertite moltissimo.

Allora, se non venite all’Ohibò in via Benaco a Milano a fare il tifo per me e per le gaffes che riuscirò a fare anche quest’anno, non so se riuscirò a perdonarvi.
Ci sarà anche la musica della Woody Gipsy Band, perchè a noi piace sempre sculettare e battere il piede mentre cerchiamo di sembrare persone serie che dialogano con gli scrittori.
In ogni caso, ricordatevi di leggere libri belli, magari un po’ distanti dalle solite classifiche di vendita.
Nelle librerie con i librai veri c’è sempre un nuovo titolo da scoprire.

About Elena Giorgi

Emiliano-romagnola, ragazzina negli anni ’80, si trasferisce a Milano nel 2008 e diventa un angelo custode di eventi. Lettrice appassionata, modera incontri letterari ed è stata direttore artistico di una rassegna segreta e notturna. Ha fondato www.lalettricegeniale.it per dedicarsi con slancio e perseveranza ai libri e alla lettura. Pratica mindfulness, mangia e beve con gusto e adora rilassarsi ascoltando musica jazz. Ogni giorno sceglie di sorridere. È meno cattiva di quello che sembra e vorrebbe morire ascoltando "La Bohéme".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *