Happiness | La felicità va coltivata

Happiness = Felicità

Da queste pagine lo diciamo spesso: impariamo a essere felici!
Può sembrare sciocco questo piccolo comandamento che ci siamo date, ma vi assicuriamo che essere felici è una partita impegnativa che si gioca secondo alcune regole precise. Anzi cambiando il gioco, diventando Game Changer.

Siamo stati abituati a pensare che la felicità capiti all’improvviso e in maniera fortuita, e questo può essere vero per alcuni episodi più o meno eclatanti che ci stampano in faccia un bel sorriso e ci fanno esplodere in una sonora risata. Ma molte volte perdiamo di vista i momenti felici semplici e quotidiani che possono aiutarci a vivere meglio. Perché a scanso di equivoci, mentre i momenti di felicità aggressivi e prepotenti possiamo contarli sulle dita di una mano per ogni anno che passa, quelli più piccini, più silenziosi sono molto frequenti e messi insieme costruiscono la serenità vera che tutti dovremmo anelare a perseguire. Abbiamo bisogno di vivere questi attimi, e questa consapevolezza va coltivata, come vi abbiamo raccontato in altri post potete chiamarla mindfulness o più semplicemente  attenzione intenzionale al presente.

Ogni momento è quello buono: vi faccio un esempio?
Domenica prossima – 20 marzo – sarà la Giornata internazionale della Felicità.
Vi ho stupiti?
Da 4 anni le Nazioni Unite hanno riconosciuto l’importanza di avere un giorno in cui ricordare che la ricerca della felicità è un obiettivo fondamentale per gli esseri umani.

Nel 2015 Pharrell Williams celebrò cosi la giornata internazionale della felicità.

Parliamo di grandissime sfide, come la necessità di un approccio più inclusivo, equo ed equilibrato alla crescita economica, di uno sviluppo sostenibile, della lotta all’eliminazione della povertà e del diritto al benessere di tutti i popoli. Ma anche di sfide più piccole e personali che aggiunte l’una all’altra fanno massa critica e possono rendere possibili i traguardi più ambiziosi.

Volete essere felici? Sappiate allora che le persone consapevoli sono più felici, più esuberanti, più empatiche e più sicure. Possiedono una maggiore autostima e sono più propense ad accettare le proprie debolezze.

Quindi iniziamo a coltivare la nostra felicità. Puntiamo la sveglia per gli obiettivi da perseguire domenica prossima.
Siete pronti a segnarli?

FAI CIÒ CHE TI RENDE FELICE
Sorridere, condividere, mangiare in modo sano, fare esercizio fisico, essere grati, pensare in positivo, trascorrere del tempo con gli amici e la famiglia, trascorrere del tempo da solo, essere consapevoli, sognare, ascoltare musica, dire grazie, essere caritatevole.

Happiness | La felicità va coltivata

DIFFONDI LA FELICITÀ
Mentre stai facendo tutto ciò che ti rende felice, non dimenticate di fare tutto ciò che può rendere felici anche gli altri. Perché essere felici è contagioso. Un semplice sorriso può fare la differenza e migliorare la giornata di chi ti sta intorno.

Happiness | La felicità va coltivata

DILLO A TUTTI
Fate sapere a tutti che siete felici e che state costruendo la vostra felicità. Con più di 7 miliardi persone al mondo che hanno il vostro stesso diritto, forse riuscirete a convincere qualcun altro, partendo dagli amici, dai colleghi di lavoro, dal capo. Essere felici è un diritto, ma anche un dovere da perseguire.

Happiness | La felicità va coltivata

CELEBRA LA GIORNATA DELLA FELICITÀ
Possono essere piccoli momenti di condivisione, oppure appuntamenti più grandi che coinvolgono la tua comunità.

Happiness | La felicità va coltivata

SUPPORTA LE CAMPAGNE INTERNAZIONALI
Esistono migliaia di iniziative in tutto il mondo per celebrare e promuovere la felicità: sostieni le organizzazioni non governative, i programmi di sviluppo e le comunità locali che promuovono il benessere per tutti gli esseri umani.

Tutti sorridono nella stessa lingua.
L’economia della felicità, la felicità nella politiche pubbliche e la felicità come diritto umano, scelta e approccio al business e alla vita rappresentano il potenziale di tutti gli esseri umani di stringersi intorno a valori e soluzioni comuni, in un momento cruciale come quello che stanno affrontando in questi anni l’umanità e il nostro pianeta, per saper cogliere le sfide e le opportunità di trasformazione .
Jayme Illien, Chairman, Presidente e CEO Illien Global Public Benefit Corporation e Fondatore della Giornata Internazionale delle Felicità

Scopri quelli che hanno aderito alla Giornata Internazionale della Felicità QUI.

Happiness | La felicità va coltivata

Happiness | La felicità va coltivata

Happiness | La felicità va coltivata

Happiness | La felicità va coltivata

Happiness | La felicità va coltivata

About Nunzia Arillo

Sociologa, communications manager e, soprattutto, napoletana. Costantemente impegnata nella lotta tra serio e faceto. Riempie la sua vita - con la stessa intensità - di innovazione, libri e caffè. Non si ferma davanti a niente, nemmeno di fronte all'etichetta "lavare solo a secco". Crede nella reincarnazione e nella prossima vita vorrebbe essere manichino da Bergdorf Goodman. E' sedotta dal lusso, ma conosce la parola "mercatino" in tutte le lingue del mondo. Scrive sempre e ovunque pure su rotoloni asciugatutto (true story), non meravigliatevi di trovare la sua firma su magazine di musica, moda e luxury. Mollerebbe tutto per seguire Ivano Fossati ma la sua unica divinità è Stevie Wonder. La mattina si sveglia con il sorriso ma non dovete parlarle prima del caffè. Adora i numeri dispari, ma le piace ordinare le cose per 10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *