Due libri | Gesù è rock

Torna la nostra rubrica dedicata a due libri che abbiamo amato e che sono accomunati dallo stesso filo conduttore.
Questa volta parliamo di Gesù e di religione, argomenti interpretati con esilarante simpatia da due autori anglofoni pungenti e ironici.
Due libri dissacranti, per lettori dalla mentalità aperta e dall’intelligenza acuta.

Christopher Moore – Il vangelo secondo Biff

Il libro, scritto nel 2002 e pubblicato in Italia da Elliot Edizioni nel 2008, racconta l’originale vita di Gesù, dal punto di vista del suo amico d’infanzia Levi, detto Biff.
La satira di Moore diventa tagliente pagina dopo pagina, in un crescendo di aneddoti davvero esilaranti. Gesù, fin da bambino, sa d’essere speciale e non riesce a stare lontano dai guai causati dal suo essere diverso. Sa che qualcosa di grande lo attende, ma non sa bene come gestire la sua peculiare santità, in un mondo che di santi e miracoli non vuole saperne.
Gesù è uno di noi, un bambino che diventa adolescente e poi adulto, che cresce come un uomo normale ma con la grande responsabilità d’essere il figlio di Dio.
Biff lo segue in tutte le sue avventure e ce lo racconta senza pudore, con occhi sarcastici e disincantati.
Si ride tanto, fino alle lacrime.

Christopher Moore - Il vangelo secondo Biff

John Niven – A volte ritorno

Si ride tanto anche con il Gesù di Niven, autore sagace e irriverente come pochi altri.
John Niven nel libro pubblicato da Einaudi nel 2012, ci racconta che Dio va in vacanza per qualche settimana e al suo ritorno trova la Terra devastata da un’umanità allo sbando, guerrafondaia, bigotta, consumista e probabilmente irrecuperabile.
Che fare? Sbaraccare tutto con un nuovo diluvio universale o provare a sistemare con le buone?
In fin dei conti Dio aveva dato un unico comandamento: fate i bravi.
Chi meglio di Gesù, un bonario bambinone rockettaro e con un certo feeling con la marijuana, può riportare il verbo di Dio sulla Terra?
Se poi di mezzo ci sono un talent show famosissimo e un gruppo di apostoli pescati tra gli ultimi degli ultimi, il risultato è un libro esilarante e indimenticabile.

John Niven - A volte ritorno

About Elena Giorgi

Emiliano-romagnola, ragazzina negli anni ’80, si trasferisce a Milano nel 2008 e diventa un angelo custode di eventi. Lettrice appassionata, modera incontri letterari ed è stata direttore artistico di una rassegna segreta e notturna. Ha fondato www.lalettricegeniale.it per dedicarsi con slancio e perseveranza ai libri e alla lettura. Pratica mindfulness, mangia e beve con gusto e adora rilassarsi ascoltando musica jazz. Ogni giorno sceglie di sorridere. È meno cattiva di quello che sembra e vorrebbe morire ascoltando "La Bohéme".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *