Capelli | Far pace con i ricci

Breve storia triste. Sono nata riccia. Fine storia triste.

I miei ricci poco definiti e piatti
I miei ricci poco definiti e piatti

Ho amici di vecchia data che non mi hanno mai vista senza la piega, tiro la chioma da decenni e sono una voce di fatturato fissa del mio parrucchiere di fiducia. Essere ricce è un lavoro, devi beccare la giusta sequenza di lavaggio-asciugatura-umidità dell’aria per avere una testa decente, che comunque il giorno dopo potrebbe essere facilmente solo un groviglio disordinato, mentre essere liscia è una vacanza, veloce e semplice.

Le donne con  i capelli ricci difficilmente si piacciono al naturale. Certo, capita un po’ a tutte le donne di avere un rapporto di amore-odio con i propri capelli, ma con le ricce è una certezza. Non mi sono mai sentita in ordine, con i capelli pettinati sono più a mio agio, mi sento in ordine e più elegante. Mi stupisco se i miei ricci piacciono e li relego a pochissime situazioni, che di solito coincidono con momenti di relax e non di socialità. Non li apprezzo e non mi ci vedo, quindi ho imparato a nasconderli.

Tutto questo mi sento di scriverlo a nome di tante ricce, soprattutto quelle di mezzo come me, quelle che non hanno proprio i riccioloni ben definiti e fieri, ma gli sono toccati quelli più piccoli e morbidi, un po’ timidi, da incoraggiare.

Dopo tutte queste considerazioni, ho sentito che a 40 anni era arrivato il momento di far pace con i miei capelli e dopo alcune ricerche online su come accettare e valorizzare la mia testa voluminosa, mi sono imbattuta in I Love Riccio, dove ho subito letto consigli interessantissimi e trovato dettagli utilissimi su come gestire la mia capigliatura. Perchè è di una vera e propria gestione quella di cui parliamo.

Da donna digitale mi è piaciuta una realtà che usa così bene sito e social (sulla pagina Facebook trovate spunti e tantissime recensioni di clienti soddisfatte), comunicando con un bel modo e utilizzando l’eCommerce per acquistare prodotti e servizi. Da donna riccia mi è piaciuto l’approccio al tipo di capello, con articoli equilibrati che condividono molti consigli utili. Mi sono quindi decisa ed ho scritto alla pagina, chiedendo informazioni e mi ha risposto direttamente Fulvio Tirrico, il patron, che è stato gentilissimo e mi ha invitata nel suo salone per spiegarmi il suo metodo.

Fulvio valuta i miei capelli e mi spiega il suo metodo
Fulvio valuta i miei capelli e mi spiega il suo metodo
Pausa asciugatura
Pausa asciugatura

Fulvio, con una grande esperienza alle spalle sviluppata anche oltreoceano, ha messo a punto il metodo X-Curl che ha lo scopo di valorizzare il capello riccio ed il boccolo stesso, con un taglio ed un’asciugatura che ne esaltino la bellezza, adattandosi alla donna. Una spiegazione molto chiara del metodo la trovate qui. Dopo una consulenza accurata, Fulvio mi ha tagliato i capelli da asciutti, rifinendomeli in piedi, in modo da seguire l’armonia della mia postura. Dopo il lavaggio con prodotti adatti ai miei capelli (io sono un riccio B2, vedete qui cosa significa), una spuma applicata a capello gocciolante ed un’asciugatura a testa in giù con tutta una serie di accorgimenti, i miei capelli sono diventati meravigliosi. Risultato: morbidi, riccissimi, voluminosi anche alla radice (nell’asciugarli mi hanno applicato delle semplici forcine alla base per il sostegno). Insomma, ne ho parlaro con tutte le mie amiche ricce, ero sinceramente entusiasta.

Finito!
Finito!

Avevo paura di perdere le lunghezze: rispettate! Il taglio ha valorizzato l’inclinazione dei miei capelli senza togliere centimetri sulle spalle.

I miei capelli 2 giorni dopo
I miei capelli 2 giorni dopo

Temevo di non riuscire ad avere lo stesso risultato a casa: i ricci sono venuti benissimo! Ho seguito le indicazioni di Fulvio ed ho usato gli ottimi prodotti che mi ha consigliato.

Risultato a casa
Risultato a casa

Credevo che con un taglio creato in modo così specifico e creativo, senza pettini e misure, la piega liscia non sarebbe più stata adatta: sbagliavo! Bene anche da liscia, la mia solita piega è stata esaltata dal nuovo taglio.

La piega liscia dopo il nuovo taglio
La piega liscia dopo il nuovo taglio

In un salone in cui non esiste una piastra, un pettine e nessun altro strumento per domare i capelli, i miei ricci sono rinati ed io mi sono sentita fiera di portarli. Grazie a Fulvio ed al suo staff, che hanno il pregio di raccontarti la loro professione con garbo e guidarti verso il risultato.

Cin cin I Love Riccio! (dimenticavo che mi hanno offerto ottime bollicine 😉 !)

capelli_ricci_imnotagroupie_05

Sul sito trovate orari e info su Milano, Roma e Bologna, più un comodissimo eCommerce.

Per appuntamenti a Milano, in Via Bartolini 52  Tel 02 39211300

markettalight

About Agnese Scarito

Mamma di gemelli, digital pre-Social, sostenitrice del tacco 12 ma proprietaria di Birkenstock. Leggo, ascolto, scrivo e lavoro in ordine sparso. Ho fissazioni anziane come Mina, Cesare Pavese e le auto. Amo i cambi Steptronic ma la mia macchina preferita è una Giulietta del '59. Mi appassiono di quasi tutto, se chi me lo racconta ha passione. Quindi scrivo per passione.

10 thoughts on “Capelli | Far pace con i ricci

  1. Wowwwwww sei bellissima, così come i tuoi ricci!!!!
    Seguirò i consigli con la speranza di fare anch’io pace con i miei capelli
    ps anch’io ho un riccio 2B

    1. Grazie Patrizia!
      Se leggi i contenuti molto ben fatti del sito di I Love Riccio, trovi già molte indicazioni.

      Mi piacciono le onde, ma la comodità di una bella chioma al naturale è impagabile!
      A.

  2. la prossima volta che passo per milano mi faccio aggiustare i miei di ricci, che da uomo danno ancora piú problemi.
    Bella scoperta questo salone!

  3. Bene, finalmente dopo 3 mesi posso raccontare la mia esperienza con I Love Riccio. Ho dei capelli terribilmente ribelli, folti, pesanti, crespi e ricci, ma davvero ricci (quello che chiamano riccio 3-4). Ci sono periodi in cui ho tempo di dedicarmici e quindi cerco di trattarli con oli di cocco, ricino e oliva per ammorbidirli, e altri in cui utilizzo solo le maschere. Da quando ero piccola ho sempre odiato i miei capelli, e li odio tutt’ora ed ho cercato di trovare un qualunque modo per farmeli stare bene. Nessuno mi ha mai insegnato come trattarli, e andavo sempre da parrucchiere che sapevano ancora meno cosa farci. E perciò tipicamente in questi casi cosa succedeva? Che li piastravo, e tutti mi dicevano quanto stessi bene con i capelli così lisciati. Peccato che poi arrivò l’università, e il tempo libero si dimezzò perciò ho iniziato a faticare anche per piastrarli. Ho iniziato anche il lavoro full time DURANTE l’università perciò addio piastra: li lavavo e li legavo durante la notte, visto che altrimenti il giorno dopo sarei stata un leone. Peccato che lo ero lo stesso e quindi finiva sempre che me li legavo, ma non erano belli neanche da legati visto che erano crespissimi. A questo punto cerco su internet un parrucchiere esperto in capelli ricci, e trovo I Love Riccio. Leggo tutte le recensioni possibili immaginabili perché ormai non mi fidavo di nessuno, nessuno sa effettivamente gestirmeli. Sono andata, mi hanno fatto un trattamento che avrebbe dovuto “cambiarmi la vita”, mi hanno messo quintali di Rock N Go, e l’aspetto non sembrava male…. Peccato che poi li ho toccati, ed erano duri come la pietra, cosa che neanche medusa riusciva a fare con le sue vittime. I capelli erano completamente paralizzati. Decido di lasciar correre, anche se i 170 euro che ho speso mi facevano rodere e non poco. Ho deciso di avere più pazienza e fiducia, ho comprato i prodotti consigliati due volte (70 euro a kit + la cheratina) per cercare di continuare il trattamento ma… innanzi tutto con 70 euro di prodotti non ci faccio neanche un mese, e secondo non mi hanno cambiato per niente la vita. Ok la rock n go mi trattiene il riccio, ma se devo girare per strada con il gesso in testa mi vergogno anche un po’. Ma la cosa più grave, è che a furia di usarla, i capelli si annodano e diventano ancora più difficili da gestire, durissimi e nella foto caricata sulla recensione su google vedete quante ciocche perdo durante il lavaggio (cosa che prima non mi succedeva). Ovviamente per far funzionare la rock n go devo prendere ogni minima ciocca, riempirla di prodotto come han fatto loro e aspettare anni prima che si asciughi (anche usando il phon) per ritrovarmeli imbalsamati… Ho deciso di scrivere la recensione perché sono stufa di leggere solo cose positive, le ragazze con i capelli terribilmente pesanti e ricci devono saperlo che i miracoli non avvengono prima di smenarci più di 300 euro per nulla. Siete gentili e disponibili, ma ho buttato soldi.

    1. Ciao SG, ci spiace sapere che la tua esperienza sia stata così negativa.
      Agnese s’è trovata davvero bene da I Love Riccio, ma c’è da dire che lei ha capelli molto diversi da quelli che descrivi tu.
      Speriamo che tu possa trovare una soluzione che soddisfi le tue esigenze.
      In bocca al riccio!

    2. Io ho dei ricci crespi, ribelli e un po’ afro…sono sempre stata scettica nei confronti di questa catena di parrucchieri, peraltro molto costosa, e sono stata felice di leggere una recensione fuori dal coro.

      1. Eccomi! Prima di andare personalmente ho raccolto informazioni e ho chiesto feedback anche dopo.
        Secondo me sono seri e professionali, con costi assolutamente in linea con quello che propongono.
        Spero che possa essere uno spunto anche per te. Dai una possibilità ai tuoi ricci!

    3. Cara SG, io non ho capelli così ricci come i tuoi eppure condivido appieno la tua esperienza.
      Sono andata da I love riccio pensando mi avrebbero “ricostruito” il mio riccio ma purtroppo così non è stato.
      Sono stati molto gentili e professionali, ad ogni passaggio mi riempivano di informazioni e consigli su come rendere i miei ricci più belli ed ero molto ansiosa di vedere il risultato.
      Nella fase dell’asciugatura mi hanno messo una loro spuma (prodotto creato apposta da loro, senza alcool etc etc ) che mi hanno proposto anche di acquistare (non ricordo la cifra esatta ma non era ovviamente economica), il risultato finale erano dei ricci sì più definiti ma durissimi.. quasi immobili!
      Non riuscivo a credere di aver speso 100€ solo per taglio e piega per poi uscire in strada così. Ho fatto presente anche alla cassa che me li sarei aspettati un po’ più morbidi/naturali ma giustamente non si poteva fare più nulla.
      Inoltre prima di uscire ho chiesto se avessero un vademecum o comunque dove potessi trovare un riepilogo dei tantissimi consigli ed informazioni dati durante le varie fasi del trattamento, la ragazza non sapeva bene cosa rispondermi poi mi ha detto nel caso di chiamare telefonicamente. Sono rimasta basita! Io penso che a fronte di una cifra così elevata fornire al cliente un riepilogo con i passaggi del trattamento effettuato sia il minimo, anche perchè il taglio fa la sua ma gran parte del risultato è dovuto alle modalità di asciugatura e manipolazione dei capelli che ti illustrano dunque posso assicurare che dopo 2 lavate i miei ricci sono tornati come prima!
      Non metto in dubbio la particolarità ed unicità dei loro procedimenti, infatti ancora non sono riuscita a trovare un altro parrucchiere a Milano che mi tagli i capelli da asciutti, ma consiglio questo parrucchiere solo a chi non bada a spese perchè a vista del risultato per me la spesa non è stata giustificata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *