Capelli | Quando tutto va storto, diamoci un taglio!

Ci siamo svegliate tutte, almeno mille volte, con il pensiero “cambio tutto, rivoluziono la mia vita, scappo!”.
A me capita ciclicamente, sono una zingara nell’anima e vorrei cambiare città, lavoro, ritmi almeno una volta all’anno.
Invece, mi costringo a resistere, a restare, ad andare avanti sul sentiero che percorro da tempo. Scavalcando gli ostacoli, spesso con una volteggio leggiadro, a volte con un capitombolo disastroso.
Io non voglio mollare.

Ora vi confesso un vezzo che allieta tutta la redazione di I’m not a groupie: io, Nunzia e Agnese, quando siamo tristi, confuse, scoraggiate, andiamo in bagno e ci laviamo i capelli.
Un rituale propiziatorio, che ci fa subito sentire meglio. Coccolare le nostre chiome è un momento zen, che ci aiuta a ritrovare l’equilibrio.

Ecco perchè, dopo un ultimo periodo di pessime notizie, malesseri fisici, incertezze professionali e stanchezza milanese, ho avuto un’illuminazione molto femminile: CAMBIO TUTTO E PARTO DAI MIEI CAPELLI!
Sì perchè noi ragazze abbiamo un po’ la fissa che il cambiamento debba partire dalla chioma.
Tutte quante, dopo la fine di una storia d’amore o all’inizio di un nuovo lavoro, siamo andate dai nostri fidati hair stylist, abbiamo sfogliato per ore cataloghi di tagli e colori, e abbiamo affidato con speranza i nostri capelli  alle loro mani.
Due settimane fa i miei capelli erano scuri. O dovrei dire oscuri, come il mio morale in quei giorni.

cambiare look capelli

Erano giorni di iperlavoro, di conti da pagare, di cure terapeutiche da fare, di dolori vari e di cieli grigi a cui sfuggire.
Lo sapete che io non sono certo una donna che si piange addosso e che si crogiola a lungo nel fastidio e nell’insofferenza, quindi ho subito pensato che avrei dovuto prendere in mano la mia vita, ancora una volta, e cercare tutte le soluzioni possibili per dare un forte scossone e scrollarmi di dosso la negatività.
Partendo dai miei capelli.
Vi sembrerà un gesto futile, un capriccio superficiale, un’idea balzana, ma io sono davvero convinta che guardarsi allo specchio e vedersi diverse sia una fortissima spinta per iniziare a ricomporre il puzzle della vita.
Un po’ di vanità a volte è necessaria e va coltivata, per volersi davvero bene.

Così, ho subito contattato Natalia – o meglio #Nataglia – del salone BrandB di via Battistotti Sassi a Milano.
Di Natalia io mi fido ciecamente. Oltre a essere una vera professionista, è anche una donna sensibile, empatica, che sa ascoltare le esigenze delle clienti e ha il buon gusto di proporre idee che si sposino perfettamente con l’incarnato, la forma dell’ovale e il carattere di chi passa tra le sue mani fatate.

Le ho raccontato del periodaccio che stavo passando e della mia voglia di cambiamento, di luce, di energia.
Insieme abbiamo osservato diverse nuance, immaginandole sui miei capelli.
Natalia mi ha spiegato con pazienza e accuratezza l’effetto che ogni sfumatura avrebbe avuto avuto sulla chioma.

cambiare look capelli

Alla fine, ho scelto la sua primissima proposta e questo ha confermato che Natalia ci azzecca sempre! Abbiamo deciso di scurire la mia base un po’ smunta e trasformarla in un intenso marrone caldo.

cambiare look capelli

cambiare look capelli

Superato questo primo step, Natalia ha effettuato delle schiariture sulla lunghezza, con effetto perlage tonalizzato con un rosso zafferano.
Un rosso magnifico, di cui mi sono innamorata perdutamente!

cambiare look capelli

Sono rimasta incantata davanti allo specchio. Lo so che vi sembrerò davvero vanitosa, ma vedermi con quei capelli bellissimi, lucidi, luminosi, ricchi di calde sfumature, mi ha fatto sentire la principessa di una favola a lieto fine.
Ed era esattamente quello di cui avevo bisogno per ritrovare la carica necessaria a superare il mio periodo oscuro!

Da due settimane porto a spasso una nuova me, con capelli rossi che conquistano e che mi fanno sentire invincibile.
Sansone, scansate che in città ci sono io, con tutta la mia forza!
Non posso che ringraziare Natalia e la sua sensibilità, che va di pari passo con la sua infinita competenza.
Grazie a lei oggi ho una nuova immagine di me stessa, ed è un’immagine che mi ricorda sempre che sono più forte di qualsiasi avversità.

markettalight

About Elena Giorgi

Emiliano-romagnola, ragazzina negli anni ’80, si trasferisce a Milano nel 2008 e diventa un angelo custode di eventi. Lettrice appassionata, modera incontri letterari ed è stata direttore artistico di una rassegna segreta e notturna. Pratica mindfulness, mangia e beve con gusto e adora rilassarsi ascoltando musica jazz. Ogni giorno sceglie di sorridere. È meno cattiva di quello che sembra e vorrebbe morire ascoltando "La Bohéme".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *