Beauty | La mia routine con i cosmetici vegani

Ho deciso di cambiare la mia beauty routine già da un po’ e quindi sono da qualche mese in cerca di nuovi prodotti che mi aiutino a coccolare la  mia pelle. Ho dei precisi parametri in questa ricerca, i cosmetici devono avere ingredienti che non siano nocivi per la mia pelle e devono essere quanto più etici possibili. Così ho iniziato un percorso che potrei definire formativo o semplicemente smaliziante, ho imparato a leggere l’INCI e ad essere più attenta senza condannare la chimica tout court ma volendo capire meglio quello che mi spalmo in faccia.

In più cerco di dare spazio a prodotti di nicchia che mi permettano di conoscere chi li produce e vederli in faccia 🙂
Vi abbiamo già parlato dei cosmetici dell’Estetista Cinica, linea della quale ho provato sia l’acqua micellare che il rescue kit, mentre Elena ha provato il kit detersione.

Curiosando su Instagram mi sono imbattuta in Agronauti Cosmetics, azienda che propone cosmetici vegani biologici e prodotti naturali che mi hanno colpito sin da subito per il loro approccio etico e l’estrema cura per le formulazioni e il packaging. Senza remore mi sono orientata sui loro prodotti dedicati alla pulizia di viso e corpo, che secondo me sono il vero banco di prova per i cosmetici.

Ecco a voi i miei primi cosmetici vegani

cosmetici vegani

Vi presento per primi i due oggetti che hanno rivoluzionato il mio approccio alla detersione.

Spugna da viso in radice di KONJAC e carbone di bambù

spugna viso - cosmetici vegani

Questa cupoletta grigio antracite è realizzata in radice di Konjac e carbone di bambù, ingredienti totalmente naturali che aiutano a pulire a fondo i pori e a rimuovere tossine e batteri che si depositano sul viso nel corso della giornata. E’ una settimana che la uso e la pelle del viso sembra rinata, grazie alla stimolazione della microcircolazione. La consiglio a chi – come me – ha una pelle mista, sensibile e soggetta a brufoletti e imperfezioni. E, udite udite, si può passare anche sul contorno occhi per quanto è delicata. E’ facile da utilizzare, da sola o in abbinamento con il detergente viso di cui vi parlerò dopo. Una routine beauty facilissima, anche per una pigrona come me.
Costo 13 euro (ma io l’ho presa in offerta con TALIA a 26 euro)

Spugna da bagno in radice di KONJAC

spugna corpo - cosmetici vegani

Anche questa bella spugna è realizzata in puro Konjac 100% ed efficace per l’esfoliazione del corpo durante il bagno o la doccia. E’ adatta anche alle pelli sensibili come quelle dei bambini. Mi piace perchè utilizzo pochissimo prodotto e fa una bella schiuma, massaggiarsi è un piacere grazie a questa radice che viene dall’Asia. Pensate che è una patata – detta  Konjac o Konnyaku – da sempre utilizzata in Giappone come cibo, ed è stata poi impiegata nei trattamenti di bellezza. Può essere usata da sola o in abbinamento con un detergente corpo.
Costo 12 euro

Consigli
Per far sì che le spugne durino a lungo e non si rovinino, gli Agronauti vi forniscono chiare e semplici istruzioni per l’uso:

  • Prima dell’uso, sciacquare e reidratare la spugna con acqua calda
  • Strizzare leggermente per rimuovere l’acqua in eccesso e massaggiare delicatamente
  • Sciacquare delicatamente dopo l’uso e lasciare asciugare appesa
  • La spugna si indurisce quando è asciutta, reidratare in acqua calda prima utilizzare nuovamente

Talia – Face Cleaner

face cleaner - cosmetici vegani

Questo è TALIA, il detergente e struccante per il viso. Mi ha subito stupito per la capacità di togliere quella patina di smog e sporcizia che mi regalano i miei giri in scooter, tra un impegno e un altro. Talia ha una formula fantastica che contiene Ginseng e Hamamelis, estratti naturali con effetto nutriente, idratante, tonificante. Molto pratico l’erogatore push and save che vi aiuta a utilizzare la giusta dose di mousse leggerissima dal vago sentore di agrumi e cardamomo. Potete controllare il suo INCI qui.
Costo 18.80 euro per 100 ml (ma io l’ho presa in offerta con la spugna viso a 26 euro)

Pure – Polvere di semi di rosa canina

polvere di rosa canina - cosmetici vegani

Ultima ma non ultima, PURE, la polvere esfoliante di semi di rosa canina, ricca di acidi grassi – i famosi omega 3 e 6 –  e retinolo, che regala un’azione antiage e antiossidante. Ho utilizzato subito la polvere come scrub viso in abbinamento a TALIA e il risultato è stato molto soddisfacente: pori e punti neri sono diminuiti già alla prima applicazione e ora dopo una settimana in cui ho ripetuto l’operazione due volte, l’effetto è ancora più evidente. Un prodotto che consiglio perché può essere impiegato anche per il corpo assieme ad un detergente adatto. Se ne consuma poco e credo durerà per un bel po’.
Costo 18.50 euro per 50g.

La cosmesi vegana di Agronauti Cosmetics ha superato il test dell’utilizzo e anche se i costi non sono contenuti, mi sento di dirvi che sto usando piccole dosi di prodotto e quindi credo ci sia un’ottima resa, ma sono pronta a editare il post e ad aggiornarvi 🙂

beauty_vegan_agronauti_imnotagroupie (4)

Bravi gli Agronauti che nella formulazione dei prodotti escludono anche le sostanze che presentano elementi di dubbia utilità e non realizzano alcun test sugli animali, né sul prodotto finiti, né sui singoli ingredienti. Inoltre sono pure fighi perché le formulazioni dei loro prodotti sono libere da vincoli brevettuali e possono essere migliorate da chiunque decida di contribuire allo sviluppo! Insomma credono nell’intelligenza collettiva e nella creatività che diventa patrimonio comune.

Se volete testare sulla vostra pelle i cosmetici vegani di Agronauti Cosmetics potete farlo GRATIS! Non scherzo.
Richiedete un set di campioni delle loro creme e detergenti e pagando solo piccolissime spese di spedizione, riceverete 14 bustine monodose, due per ciascuno dei prodotti (che volevo anche io, ma nel pacchetto hanno dimenticato di inserirli 😛 )

Direi che vale la pena metterli alla prova!

markettafree

About Nunzia Arillo

Sociologa, communications manager e, soprattutto, napoletana. Costantemente impegnata nella lotta tra serio e faceto. Riempie la sua vita - con la stessa intensità - di innovazione, libri e caffè. Non si ferma davanti a niente, nemmeno di fronte all'etichetta "lavare solo a secco". Crede nella reincarnazione e nella prossima vita vorrebbe essere manichino da Bergdorf Goodman. E' sedotta dal lusso, ma conosce la parola "mercatino" in tutte le lingue del mondo. Scrive sempre e ovunque pure su rotoloni asciugatutto (true story), non meravigliatevi di trovare la sua firma su magazine di musica, moda e luxury. Mollerebbe tutto per seguire Ivano Fossati ma la sua unica divinità è Stevie Wonder. La mattina si sveglia con il sorriso ma non dovete parlarle prima del caffè. Adora i numeri dispari, ma le piace ordinare le cose per 10.

2 thoughts on “Beauty | La mia routine con i cosmetici vegani

    1. Ciao Francesca! Sì credo sia una bella opportunità: l’azienda può farsi conoscere e noi consumatori possiamo provare sulla nostra pelle 🙂 Vedrai sono curatissimi e il packaging é bello. Alla prossima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *