Arte | Shiseido presenta Reverberation

Shiseido sceglie l’arte per il lancio globale di Clé de Peau Beautè con Reverberation — Padiglione della Luce e del Suono.

L’arte e la cosmesi rincorrono entrambe – in modi differenti – la bellezza e consapevoli della sua caducità ambiscono a cristallizzarla nel tempo e nello spazio.

Obiettivo tanto ambizioso quanto effimero che però ci consente spesso di godere di progetti che regalano istanti di bellezza totale. E non importa se alcuni di essi sottendono strategie di marketing globali e complesse. Personalmente, mi piace approcciarvi in maniera non preconcetta – per qualcuno forse naif 🙂

Per questo anche riconoscendo la grande operazione commerciale dietro l’installazione Reverberation progettata da Shiseido per lanciare a livello mondiale il suo marchio di cosmesi top class Clé de Peau Beauté, già conosciuto in Asia, Russia e Canada,  ho già segnato in agenda la data di inaugurazione!

Come palcoscenico per l’esposizione di Reverberation, Shiseido ha scelto la 56 ° Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia, a dimostrazione dell’enorme impegno strategico del gruppo che vuole regalare un’idea di bellezza come esperienza olistica ma soprattutto di cura del dettaglio.

Reverberation — Padiglione della Luce e del Suono è un progetto firmato Shigeru Ban, architetto giapponese famoso per il suo impegno sociale, nonché vincitore del Premio Pritzker.  Ho sempre apprezzato la sua capacità di reinventare le forme ricorrendo a materiali economici e di facile utilizzo e la sua opera in favore delle popolazioni vittime di disastri naturali (vi segnalo L‘Aquila Temporary Concert Hall)

Nell’ideare ReverberationShigeru Ban si è ispirato a “Luci di Venezia” tema della prossima collezione autunno-inverno di Clé de Peau Beauté e il risultato è un progetto dal design dinamico e dalle linee esteticamente delicate.

reverberation project - shiseido
Shigeru Ban sketch for Reverberation — Pavilion of Light and Sound installation

Mr Ban ha voluto personalmente spiegare la sua visione: utilizzo delle palette Clé de Peau Beauté dai caratteristici toni blu scuro come tessere appoggiate sulle lastre acriliche della tensostruttura.

Cle de Peau Beaute - ShiseidoCle de Peau Beaute - Shiseido

Le palette riflettendo e assorbendo luminosità creano un affascinante gioco di luci e ombre all’interno del padiglione. L’acqua all’esterno della struttura investe tutta l’installazione della caratteristica luce tremolante veneziana.

Il progetto si propone come un’esperienza multisensoriale: all’interno del padiglione, realizzato con circa 90.000 contenitori di makeup , i visitatori potranno sperimentare oltre alle misteriose luci e ombre di Venezia anche una performance musicale.

L’installazione sarà in mostra l’8 e il 9 Maggio prossimi durante il fine settimana di apertura della Biennale, nella splendida cornice di Palazzo Pisani di Santo Stefano, uno dei più raffinati edifici storici della città.

Palazzo Pisani Venezia

About Nunzia Arillo

Sociologa, communications manager e, soprattutto, napoletana. Costantemente impegnata nella lotta tra serio e faceto. Riempie la sua vita - con la stessa intensità - di innovazione, libri e caffè. Non si ferma davanti a niente, nemmeno di fronte all'etichetta "lavare solo a secco". Crede nella reincarnazione e nella prossima vita vorrebbe essere manichino da Bergdorf Goodman. E' sedotta dal lusso, ma conosce la parola "mercatino" in tutte le lingue del mondo. Scrive sempre e ovunque pure su rotoloni asciugatutto (true story), non meravigliatevi di trovare la sua firma su magazine di musica, moda e luxury. Mollerebbe tutto per seguire Ivano Fossati ma la sua unica divinità è Stevie Wonder. La mattina si sveglia con il sorriso ma non dovete parlarle prima del caffè. Adora i numeri dispari, ma le piace ordinare le cose per 10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *