Arte | Juan Muñoz @ Hangar Bicocca

Milano ha sempre qualcosa di magnifico da regalare alle mie giornate.

Un paio di settimane fa, in un’assolata domenica dal cielo blu, sono andata a visitare uno dei templi dell’arte contemporanea milanese, l’Hangar Bicocca.
La Fondazione Hangar Bicocca, voluta da Pirelli, si dedica a promuovere la cultura e coltiva l’amore per la contemporaneità, organizzando mostre pensate apposta per gli spazi dell’ex stabilimento industriale, che è esso stesso un’opera d’arte mastodontica e decadente.
Alle esposizioni si aggiungono eventi, laboratori didattici e visite guidate, tutti offerti gratuitamente, per ottenere il massimo coinvolgimento del pubblico, spesso restio ad avvicinarsi all’arte contemporanea.

hangar_bicocca_imnotagroupie_00

hangar_bicocca_imnotagroupie_01

hangar_bicocca_imnotagroupie_02

Fino al 23 agosto l’Hangar ospita la prima mostra italiana dedicata a Juan Muñoz, artista spagnolo scomparso nel 2001, che ha saputo – con le sue curiose figure umane – reintrodurre la tradizione della scultura classica all’interno dello spazio, contrapponendosi alle avanguardie del Novecento che l’avevano del tutto esclusa.

juan_munoz_imnotagroupie_01

juan_munoz_imnotagroupie_02

Piccoli uomini dai tratti asiatici, pupazzi da ventriloquo, strane figure appesantite, acrobati, impiccati, presenze inquietanti, creano suggestioni e curiosità.
Nelle opere di Muñoz si entra con tutto il corpo, ritrovandosi parte di scenari visionari, a intrattenere dialoghi immaginari con le sue figure di resina.

juan_munoz_imnotagroupie_03

juan_munoz_imnotagroupie_05

juan_munoz_imnotagroupie_06

juan_munoz_imnotagroupie_07

juan_munoz_imnotagroupie_04

juan_munoz_imnotagroupie_08

juan_munoz_imnotagroupie_09

juan_munoz_imnotagroupie_10

juan_munoz_imnotagroupie_11

juan_munoz_imnotagroupie_12

juan_munoz_imnotagroupie_13

L’opera Double Bind, ricostruita per la prima volta dopo l’esposizione del 2001 alla Turbine Hall della Tate Modern di Londra, è l’ultima compiuta da Muñoz prima della sua morte.
Su tre livelli, che dividono lo spazio in piani diversi, ascensori che si elevano fino alla massima esposizione e sotterranei oscuri che ospitano osservatori curiosi (le figure di resina), che spiano altri osservatori curiosi (il pubblico).

juan_munoz_imnotagroupie_14

juan_munoz_imnotagroupie_15

juan_munoz_imnotagroupie_16

juan_munoz_imnotagroupie_17

juan_munoz_imnotagroupie_18

juan_munoz_imnotagroupie_19

Il vasto gruppo scultoreo rappresentato in Many Times mi accoglie e mi avvolge.
Divento opera d’arte, mettendomi in circolo con quattro figure prive di piedi, mi sento accerchiata, forse un poco oppressa, ma non certo sola e smarrita, come forse avrebbe voluto l’artista.

juan_munoz_imnotagroupie_20

juan_munoz_imnotagroupie_21

juan_munoz_imnotagroupie_22

juan_munoz_imnotagroupie_23

Dopo questo continuo ed eccitante confronto con l’umanità e lo spazio, la mia visita è finita davanti all’immensa installazione permanente dei Sette Palazzi Celesti di Anselm Kiefer.
Davvero impossibile non rimanere a bocca aperta di fronte alle sette torri ispirate alla cabala ebraica.

sette_palazzi_celesti_imnotagroupie_01

sette_palazzi_celesti_imnotagroupie_02

Per partecipare alle visite guidate gratuite consultate la pagina dedicata alla mostra di Muñoz sul sito di Hangar Bicocca.

Fondazione HangarBicocca
Via Chiese 2
20126 Milano
tel. 02.66111573
info@hangarbicocca.org

About Elena Giorgi

Emiliano-romagnola, ragazzina negli anni ’80, si trasferisce a Milano nel 2008 e diventa un angelo custode di eventi. Lettrice appassionata, modera incontri letterari ed è stata direttore artistico di una rassegna segreta e notturna. Ha fondato www.lalettricegeniale.it per dedicarsi con slancio e perseveranza ai libri e alla lettura. Pratica mindfulness, mangia e beve con gusto e adora rilassarsi ascoltando musica jazz. Ogni giorno sceglie di sorridere. È meno cattiva di quello che sembra e vorrebbe morire ascoltando "La Bohéme".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *