#1cosachemipiace | chi ha vinto il libro di Vincenzo Costantino?

#1cosachemipiace

Non è stato affatto facile scegliere tra le foto che hanno partecipato al nostro contest per vincere una copia autografata del nuovo libro di Vincenzo Costantino, Nati per lasciar perdere.
Avete gareggiato dal nord al sud, scattando foto alla bellezza che vi circonda, a quelle piacevolezze della vita che vi fanno stare bene, alle vostre comfort zone, che ora sono diventate anche un pochino nostre.

Perchè la bellezza fa questo effetto. Si spande, contagia, conquista e, alla fine, appartiene a tutti coloro che sanno condividerla, diventando un segno distintivo, un tatuaggio nell’anima.

Noi non-groupie, aiutate da Cristina della scatola lilla, abbiamo dovuto prendere una decisione davvero difficile.
Così abbiamo deciso di scegliere tre foto a testa, un piccolo podio personale che ci aiutasse a capire se avremmo trovato un punto d’incontro.
E, indovinate un po’?
Tutte e tre, sui nostri podi immaginari abbiamo fatto salire la stessa foto, quella di Matilde Amato @matinyc, che ci ha raccontato una storia di musica e passione, descrivendo il suo casuale incontro con Mr Alboh, cantautore e musicista di strada, che anni fa lasciò il suo lavoro in banca per inseguire il suo sogno.

Ci è sembrato un segno del destino che una storia così bella, di arte, sogni e libertà, entrasse a far parte del corollario del nostro bardo poeta.

Vincenzo Costantino ha lasciato una dedica speciale per Matilde, ma riserviamo alla vincitrice la scelta di condividerla o meno.

Vincenzo Costantino

Grazie a tutti i partecipanti, grazie a tutti i cacciatori di cose belle, a chi ha voluto condividerle con noi e a chi ha pensato di farlo ma poi se l’è lasciato sfuggire di mente.
Vi lasciamo con la gallery fotografica di tutte le immagini legate a #1cosachemipiace.
Continuate a usarlo per raccontare ciò che vi rende felici e che vi regala ogni giorno la bellezza della vita!

About Elena Giorgi

Emiliano-romagnola, ragazzina negli anni ’80, si trasferisce a Milano nel 2008 e diventa un angelo custode di eventi. Lettrice appassionata, modera incontri letterari ed è stata direttore artistico di una rassegna segreta e notturna. Pratica mindfulness, mangia e beve con gusto e adora rilassarsi ascoltando musica jazz. Ogni giorno sceglie di sorridere. È meno cattiva di quello che sembra e vorrebbe morire ascoltando "La Bohéme".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *