Travel | Pistoia capitale della cultura 2017

L’anno scorso è stata Mantova, l’anno prossimo ha vinto Palermo, ma quest’anno la Capitale italiana della Cultura è la splendida Pistoia.

Pistoia_imnotagroupie

La capitale italiana della cultura è una città designata ogni anno dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Viene scelta da una commissione di sette esperti per avere la possibilità di mettere in mostra la sua vita e il suo sviluppo culturale. Nata nel 2014 a seguito della proclamazione della città di Matera a capitale europea della cultura 2019, l’iniziativa ha tra gli obiettivi quello di valorizzare i beni culturali e paesaggistici e di migliorare i servizi rivolti ai turisti.

Pistoia è una città di circa centomila abitanti, a nord della piana che accoglie Prato e Firenze, con una tradizione di vivaisti che l’ha portata a essere anche capitale del verde e a esportare quasi 40 milioni di piante ogni anno, in tutto il mondo. Architetti del verde internazionali arrivano per vedere e scegliere piante che trovano collocazione all’ingresso del Louvre, nei giardini di Buckingham Palace, allo stadio Olimpico di Baku e alla corte del Re di Giordania.

Vivai_Pistoia_imnotagroupie

Di fondazione romana, Pistoia è una città da sempre crocevia di incontri e di scambi, luogo di passaggio attraverso l’Appennino di itinerari mercantili, di infrastrutture civili come la Ferrovia Porrettana, di pellegrinaggi religiosi. La sua storia è lunga due millenni e proprio quest’anno si festeggiano i 900 anni del suo Statuto dei consoli del 1117, la più antica raccolta di leggi dell’età Comunale pervenuta fino ad oggi.
Pistoia è anche una città di antiche tradizioni operaie, che ha visto nella sua principale fabbrica di treni non soltanto il suo più importante centro industriale e produttivo, ma anche un motore di crescita politica e sociale che ne ha disegnato l’identità e la storia. È stata una città partigiana, medaglia d’argento al valor militare per la Liberazione del Paese dal Nazifascismo.

La bellezza del suo centro è valorizzata da un ricco calendario di attività, mostre, concerti ed eventi, con l’imbarazzo della scelta tra i suoi 29 musei aperti gratuitamente per tutto il 2017.

Centro_Pistoia_imnotagroupie

Tra le iniziative di maggio spicca l’ottava edizione di Dialoghi sull’Uomo, il festival di antropologia del contemporaneo che animerà la città dal 26 al 28 maggio a tema La cultura ci rende umani. Movimenti, diversità e scambi.
David Grossman, Gianni Berengo Gardin, Claudio Magris, Robert Koch, Toni Servillo, Marco Paolini, Silvia Ronchey, Michela Marzano, Edoardo Albinati sono tra i nomi di spicco per un’agenda di tre giorni e 25 appuntamenti. Per esempio, sabato 27 maggio, in Piazza del Duomo alle 17,30, verrà assegnato il Premio Internazionale Dialoghi sull’uomo, conferito a una figura del mondo culturale che con il proprio pensiero e la propria opera abbia testimoniato la centralità del dialogo per lo sviluppo delle relazioni umane: David Grossman.

Dialoghi_sull_uomo_imnotagroupie

Molto ricco il sito del progetto, con un’area dedicata alla sostenibilità urbana e un’altra dedicata all’accoglienza. Informazioni sulla città, gli eventi, dove dormire, la tradizione culinaria e altro vi aspettano a questo link.

Duomo_Pistoia_imnotagroupie

Seguite uno degli itinerari consigliati e perdetevi tra le mura di questa bellissima ma non abbastanza conosciuta cittadina toscana.

 

About Agnese Scarito

Mamma di gemelli, digital pre-Social, sostenitrice del tacco 12 ma proprietaria di Birkenstock. Leggo, ascolto, scrivo e lavoro in ordine sparso. Ho fissazioni anziane come Mina, Cesare Pavese e le auto. Amo i cambi Steptronic ma la mia macchina preferita è una Giulietta del '59. Mi appassiono di quasi tutto, se chi me lo racconta ha passione. Quindi scrivo per passione.

3 thoughts on “Travel | Pistoia capitale della cultura 2017

  1. Bellissima Pistoia, io la amo molto. Il suo “problema” è quello di essere soffocata – secondo me – da perle toscane più prestigiose, per cui difficilmente senti qualcuno che sceglie di visitarla. A noi è capitato più volte grazie a una vacanza in zona, a Pescia precisamente dove c’è una delle nostre mete di fuga preferite, anche se a pensarci sono già 5 anni che non ci torniamo. Siamo stati a un favoloso concerto di Battiato in piazza, la foto lassù mostra precisamente dove eravamo seduti, grazie per avermelo ricordato.

    1. Sandra, concordo. Pistoia è una meta toscana da rivalutare e penso che ne scriverò ancora.
      Intanto a Luglio c’è il Pistoia Blues ed il mio adorato Fabi in concerto in piazza.
      A prestissimo!
      A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *