Le Non-Groupies

Elena Giorgi
la fondatrice

Elena Giorgi

Founder di I’m not a groupie nel 2010.
Emiliano-romagnola, ragazzina negli anni ’80, si trasferisce a Milano nel 2008 e diventa un angelo custode di eventi.
Nel 2014 trasforma il blog, fino ad allora dedicato alla musica jazz, in un webmagazine al femminile, rivolto a tutte quelle donne normali che si sentono sempre e comunque speciali, anche senza possedere una borsa di Céline, una taglia 40 o il segreto del rossetto rosso che non sbava mai.
Da anni si occupa di libri, moderando incontri letterari e ideando e realizzando la rassegna Segreta è la notte, con misteriosi incontri notturni tra lettori e scrittori noti.
Ha fondato www.lalettricegeniale.it per dedicarsi con slancio e perseveranza ai libri e alla lettura.
Pratica mindfulness, mangia e beve con gusto e adora rilassarsi ascoltando musica jazz.
Ogni giorno sceglie di sorridere.
È meno cattiva di quello che sembra e vorrebbe morire ascoltando “La Bohéme”.

EmailTwitterInstagram


Nunzia Arillo
la Sora e madrina

nunzia - imnotagroupie

Socia e Sora di Elena, non-groupie madrina dal 2015.
Sociologa, communications manager e, soprattutto, napoletana.
Costantemente impegnata nella lotta tra serio e faceto. Riempie la sua vita  – con la stessa intensità – di innovazione, libri e caffè.
Non si ferma davanti a niente, nemmeno di fronte all’etichetta “lavare solo a secco”. Crede nella reincarnazione e nella prossima vita vorrebbe essere manichino da Bergdorf Goodman. È sedotta dal lusso, ma conosce la parola “mercatino” in tutte le lingue del mondo.
Di indole molto pigra, in realtà non sa stare ferma un attimo con le mani, e per questo qualche anno fa si divertiva con un brand di bijoux.
Innamorata di Italo Calvino e dei paesaggi urbani, una mattina si è svegliata con Anothercitycorner per guardare le città con altri occhi.
Scrive sempre e ovunque pure su rotoloni asciugatutto (true story), non meravigliatevi di trovare la sua firma su magazine di musica, moda e luxury.
Mollerebbe tutto per seguire Ivano Fossati ma la sua unica divinità è Stevie Wonder.
La mattina si sveglia con il sorriso ma non dovete parlarle prima del caffè.
Adora i numeri dispari, ma le piace ordinare le cose per 10.

EmailfacebookTwitterInstagrampinterest


Agnese Scarito
la Socia

Agnese Scarito

Socia non-groupie da giugno 2016, accolta in redazione come una sorella separata alla nascita e appena ritrovata!
Mamma di gemelli, digital pre-Social, sostenitrice del tacco 12 ma proprietaria di Birkenstock. Legge, ascolta, scrive e lavora in ordine sparso.
Ha fissazioni anziane come Mina, Cesare Pavese e le auto.
Ama i cambi steptronic ma la sua macchina preferita è una Giulietta del ’59.
Si appassiona a quasi tutto, se quel tutto le viene raccontato con passione.
Quindi scrive per passione.

EmailfacebookTwitterInstagram


Sarah Galmuzzi
redattrice

Sarah Galmuzzi

Entrata in redazione a maggio 2017.
Lazzara since 1976 è una figura mitologica insieme giornalista, storica dell’arte, mamma, content manager, depositaria della ricetta dei biscotti più buoni della storia.
Vergine ascendente vergine, amante della musica pop-trash non distingue – fieramente – una Porsche da una Panda, così come una pregiatissima etichetta da un muscolare Tavernello.
La sua grafomania la porta a scrivere ovunque sia possibile farlo: dai cataloghi d’arte ai blog di food passando per testate di informazione e quotidiani. Esteta fino allo stremo delle forze, inorridisce di fronte a uno smalto sbeccato, un abbinamento infelice, le sopracciglia in disordine, i punti neri.
Accompagna questa esistenza faticosissima, alla ricerca – irraggiunta – della perfezione, una discreta insofferenza per il genere umano che va di pari passo con la tendenza a commuoversi anche di fronte a una papera che fa il bagno, caratteristica che fa di lei una lucidissima non-groupie.
Facebook addicted ci vomita dentro tutta la sua scostumatezza, su Instagram invece, pubblicherebbe volentieri foto di tette e gattini ma non ha le tette né i gattini.
Se potesse scegliere di vivere in una città diversa da Napoli, farebbe tanuccia a Venezia, luogo che ama in ogni suo angolo, pantegane comprese.

facebookInstagram