Musica | Gli ascolti di marzo

Ritornano gli ascolti delle non-groupies! Ecco la musica che abbiamo fatto suonare sui nostri device per la gioia delle nostre orecchie. Una selezione di ritorni che viene direttamente dalla nostra playlist di marzo!

Angela Baraldi – Tornano sempre

Musica - Angela Baraldi - imnotagroupie

È tornata Angela Baraldi. E lo dice pure nel titolo dell’album con un tocco di sarcasmo che introduce note intense e stimolanti, attraversate da elettricità e inquietudine. Ti scuote con Hollywood Babylonia e con Tutti a casa, dedicato a Federico Aldovrandi e alle vittime delle ottusità e violenze di stato. Tutt’altra storia Josephine con il pensiero alla Baker e la cover di Macromeo, Sono felice con Riccardo Da Col alla batteria. È contagioso il sentire di Angela, un racconto che ti avvolge in queste atmosfere struggenti ma non consolatorie.

Lucio Corsi – Bestiario musicale

Musica - Lucio Corsi - imnotagroupie

Un libro in musica, il secondo album di Lucio Corsi, che racconta le otto creature che si muovono nella campagna maremmana.  Un’atmosfera da favola che con ironia e calembour ci regala un disco da ascoltare con attenzione e cuore aperto. Tra la semplicità delle favole di Esopo e il fingerpicking, e quelle parole con cui erano bravi a giocare anche  Bruno Lauzi e Sergio Endrigo. Continuate a leggere la mia recensione su Lost Highways.

Edda – Graziosa Utopia

Musica - Edda - imnotagroupie

Non conoscevo Edda e scopro che è al suo quarto album. Lo stile è unico, perchè Stefano “Edda” Rampoldi, ex voce dei Ritmo Tribale, ha deciso di dare voce al propri femminile. E firma dal 2008 album che compongono un discorso sempre più compiuto. Graziosa utopia è quasi un augurio, un auspicio molto prudente, in cui parole e musica non convergono ma si combattono e spesso sono in contrasto ma in una maniera gentile e non violenta. Ci ritroverete tante sonorità conosciute, da Mina ai Subsonica, ai Radiohead…
Non vi annoierà!

Vi sono piaciuti consigli? E voi cosa avete ascoltato di recente che vi è sembrato proprio bello, bello? Come sempre condividete con noi i vostri ascolti e commenti qui sotto o sulla nostra pagina Facebook.

About Nunzia Arillo

Sociologa, communications manager e, soprattutto, napoletana. Costantemente impegnata nella lotta tra serio e faceto. Riempie la sua vita - con la stessa intensità - di innovazione, libri e caffè. Non si ferma davanti a niente, nemmeno di fronte all'etichetta "lavare solo a secco". Crede nella reincarnazione e nella prossima vita vorrebbe essere manichino da Bergdorf Goodman. E' sedotta dal lusso, ma conosce la parola "mercatino" in tutte le lingue del mondo. Scrive sempre e ovunque pure su rotoloni asciugatutto (true story), non meravigliatevi di trovare la sua firma su magazine di musica, moda e luxury. Mollerebbe tutto per seguire Ivano Fossati ma la sua unica divinità è Stevie Wonder. La mattina si sveglia con il sorriso ma non dovete parlarle prima del caffè. Adora i numeri dispari, ma le piace ordinare le cose per 10.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *