Friday Summary | Dammi tre parole

Friday Summary

ovvero qualche consiglio per il week-end e tante altre cose belle da fare e da vedere, quando vi pare

Friday Summary

Questa settimana ci siamo divertite a giocare con le parole, come in una partita a Scarabeo con la vita.
Chi ha vinto?
Sapete come si dice, l’importante è partecipare, ma a noi non-groupies le parole piacciono talmente tanto da farci sentire vincenti, in ogni situazione.

Consigli di lettura e di ascolto
Lost in translation
E’ il libro del momento, tutti ne parlano e ne vogliono una copia: Ella Frances Sanders ha raccolto e illustrato parole di tutto il mondo che sono intraducibili in altre lingue, Ilaria Piperno ha tradotto i testi e Marcos y Marcos ha pubblicato il risultato di questo lavoro. Con Lost in translation vi divertirete a scoprire che fika ha un ennesimo bellissimo significato!
Lost in translation
Leonard Cohen con le parole ha vissuto un’affinità elettiva durevole e inattaccabile.
Sarà perchè quella voce forte e severa gli consente di pronunciare qualsiasi parola, rendendola poesia, o sarà semplicemente perchè è davvero uno dei più grandi cantautori mai esistiti, ma tutte le sue canzoni sono scrigni preziosi, pregni di lemmi formidabili.
Vi consigliamo di passare qualche ora sul suo canale YouTube, ma qui per voi abbiamo scelto una delle sue ballate più note, Dance me to the end of love.

L’angolo del fai-da-te
Avete del tempo libero? Provate qualche progetto DIY o una ricetta nuova
A volte le parole abbondano, lo sa bene chi ama leggere e, ogni tanto, si trova di fronte a pagine che non convincono fino in fondo. Se è vero che è un peccato non terminare la lettura di un libro, per noi è ancor più mortale quando un libro è così poco piacevole da essere considerato uno spreco di carta.
Ci viene in aiuto questo DIY di Sweet Paul Magazine, che ci insegna a trasformare i volumi che non abbiamo amato in belle sculture per decorare la nostra casa.
Cosa completa di più la lettura di un bel libro se non sorseggiare tè e biscotti? Per il tè vi consigliamo di seguire i nostri amici di Qualcosa di te. Per i biscotti ci siamo fatte affascinare dalla ricetta di Fico e UvaFoglie di frolla alla curcuma e mandarino, per una coccola esagerata.

Cosa fare a Napoli e a Milano
A Napoli, il ricordo di Pino Daniele è forte e il dolore per la sua improvvisa mancanza viene lenito da manifestazioni e mostre fotografiche. Tra le ultime iniziative ispirate all’uomo in blues, vi segnaliamo I’ Sto Cca’_I luoghi di Pino Daniele, un percorso per strade e piazze,  scoprendo le storie all’origine di alcune delle sue canzoni più emozionanti. Il tour si conclude con tappa alla mostra  “20 anni con Pino (addòve!)” fotografie e video di Alessandro d’Urso, al PAN.
Domenica 8 novembre, Elena vi aspetta all’Arci Ohibò in via Benaco 1 a Milano, che dalle 18.30 ospiterà la quinta edizione del Premio Il Mio Libro. Ve ne aveva parlato qui e ormai mancano pochissime ore all’annuncio del vincitore… un fiume di parole v’investirà e voi, siatene certi, ne sarete felici.

Lazy time
Alcuni consigli per passare il tempo
Da qualche giorno ci siamo imbattute in Vita con Lloyd – delizioso e ispirato blog dall’eloquente headline Della mia vita con un maggiordomo immaginario di nome Lloyd.
A ogni dubbio, richiesta o perplessità del suo padrone, Lloyd risponde in maniera solerte e con gran saggezza e serietà. E ogni dialogo è una perla da conservare.
friday_summary_lloyd_imnotagroupie

Anche per questa settimana è tutto dalle non-groupie. Tanti consigli per passare un weekend all’insegna della bellezza. E non dimenticate di partecipare al nostro contest #1cosachemipiace per vincere una copia autografata di Nati per lasciar perdere di Vincenzo Costantino, Marcos y Marcos editore.
Vi abbracciamo stretti.

About Redazione

La redazione delle non-groupie è un luogo scoppiettante, dove le idee si accavallano, bisticciano, prendono forma e si liberano nell'etere. Tante menti diverse, che mettono i propri pensieri a disposizione l'una dell'altra, per creare post che raggiungano altre non-groupie ma anche tutti quei maschi che credono nel non-groupismo come stile di vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *